Rapina all’ospedale: sotto tiro il Cup

OSTUNI - Rapinatore solitario in azione, nel pomeriggio, presso gli Uffici del Cup dell’ospedale civile, ad Ostuni. L’incursione è avvenuta attorno alle 15.30. In via di quantificazione il bottino, che dovrebbe comunque aggirarsi attorno a 2.500 euro. Nel mirino del malvivente le casse del Centro di prenotazione della Asl. A fare irruzione all’interno della sala, seminando il panico tra gli impiegati, sarebbe stato un giovane, armato di pistola e con il volto travisato. Dopo aver messo piede oltre l’uscio, il giovane in cerca di grana si sarebbe diretto verso lo sportello, palesando in maniera concitata le sue intenzioni.

L'ospedale di Ostuni

OSTUNI - Rapinatore solitario in azione, nel pomeriggio, presso gli Uffici del Cup dell’ospedale civile, ad Ostuni. L’incursione è avvenuta attorno alle 15.30. In via di quantificazione il bottino, che dovrebbe comunque aggirarsi attorno a 2.500 euro. Nel mirino del malvivente le casse del Centro di prenotazione della Asl. A fare irruzione all’interno della sala, seminando il panico tra gli impiegati, sarebbe stato un giovane, armato di pistola e con il volto travisato. Dopo aver messo piede oltre l’uscio, il giovane in cerca di grana si sarebbe diretto verso lo sportello, palesando in maniera concitata le sue intenzioni.

Arma puntata contro un’operatrice della Asl, avrebbe intimato a tutti di restare fermi. Quindi avrebbe prelevato nel giro di pochi secondi l’incasso, caricando i soldi in una busta, per poi tagliare in fretta la corda, fuggendo a piedi e facendo perdere le proprie tracce. Non è escluso che dietro l’angolo lo attendesse un complice, in sella ad uno scooter. Conti alla mano, il bottino dell’incursione si aggirerebbe attorno  2.500 euro.

Gli agenti del Commissariato di pubblica sicurezza della Città bianca, giunti poco dopo sul posto, hanno avviato una serie di verifiche e diversi posti di blocco. La caccia all’uomo è ancora in corso. Le indagini puntano in più direzioni, con controlli anche nei centri limitrofi. Soltanto poche settimane fa, gli stessi uffici del Cup furono presi di mira dai banditi in piena notte. Un’incursione furtiva e nel mirino la cassaforte. L’assalto in quella circostanza fruttò circa 15.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento