Rapinato e ferito, insegue e sperona i banditi. Caccia all'uomo

FRANCAVILLA FONTANA – Via San Lorenzo, ore 9,30. A Francavilla Fontana comincia una mattinata di fuoco per le forze dell’ordine. Due banditi in moto sparano al gestore di un distributore di carburanti per sottrargli l’incasso del fine settimana. La vittima, malgrado una ferita all’inguine, riesce a salire in macchina, insegue i due e li sperona. Uno dei degli occupanti della moto resta a terra, impossibilitato a muoversi, il complice fugge perdendo sangue e si infila nel perimetro della scuola media San Francesco. Parte una caccia all’uomo da parte dei carabinieri che non è ancora terminata.

La scena dello speronamento

FRANCAVILLA FONTANA – Via San Lorenzo, ore 9,30. A Francavilla Fontana comincia una mattinata di fuoco per le forze dell’ordine. Due banditi in moto  sparano al gestore di un distributore di carburanti per sottrargli l’incasso del fine settimana. La vittima, malgrado una ferita all’inguine, riesce a salire in macchina, insegue i due e li sperona. Uno dei degli occupanti della moto resta a terra, impossibilitato a muoversi, il complice fugge perdendo sangue e si infila nel perimetro della scuola media San Francesco. Parte una caccia all’uomo da parte dei carabinieri che non è ancora terminata.

Giosué Rodia è nel mirino di due rapinatori, quando questa mattina esce di casa in via San Lorenzo, per recarsi in banca con gli incassi del fine settimana. In un borsello ha 37mila euro. I banditi sono a bordo di una maximoto Yamaha bianca e azzurra. Con uno scatto –secondo le prime ricostruzioni – affiancano Rodia, che gestisce l’area di servizio Agip di via Brindisi, e gli intimano la consegna del denaro. Uno dei banditi spiana una pistola semiautomatica, per appesantire la minaccia.

Ma Rodia reagisce lanciando lontano il borsello e cercando di defilarsi. Il rapinatore armato non esita a sparargli e colpisce il benzinaio all’inguine sinistro. Poi i banditi recuperano il borsello e si allontanano. Giosuè Rodia, malgrado il dolore, è anche pervaso di rabbia, salta a bordo di una vecchia Renault 4 e insegue  i due rapinatori che, raggiunta via Brindisi invece di girare verso l’uscita dalla città, si buttano verso il centro cittadino. Rodia con la R4gli è sopra e li sperona. I banditi cadono rovinosamente sull’asfalto dopo aver perso in un attimo il controllo della moto.

A terra, ferito e sotto shock, resta il giovane Bartolomeo Bergher. L’altro sconosciuto a bordo della moto recupera la pistola e si allontana zoppicando vistosamente. E’scalzo e perde sangue. Sull’asfalto resta una cartuccia  forse del calibro 7,65, visibilmente graffiata dall’estrattore dell’arma. Non si capisce se sia scivolata dalle tasche di uno dei banditi, o se sia stato il fuggitivo a sbloccare la camera di scoppio che precedentemente si era inceppata. Vola ancora una volta il borsello con i soldi: le banconote fuoriescono e si disperdono intorno, ma qualcuno le raccoglie e le consegna ai carabinieri.

Il rapinatore in fuga viene segnalato nella scuola media San Francesco, 200 metri del punto dello speronamento. Qualcuno lo ha visto su un albero del parco. Poi si perdono le tracce del bandito. La scuola, alle cui spalle si trova anche l’Istituto tecnico commerciale “Calò”, viene circondata dai carabinieri e dai vigili urbani, e da uomini della Guardia di Finanza. Carabinieri del reparto operativo provinciale e della compagnia di Francavilla Fontana battono la scuola palmo a palmo, dai locali delle caldaie ai tetti, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco. Ma il rapinatore sembra svanito nel nulla.

La caccia continua in città. I carabinieri ritengono di avere identificato il fuggitivo. Al comando della compagnia sfilano i testimoni oculari. Il gestore del distributore Agip viene trasferito all’ospedale “Perrino” di  Brindisi in Urologia per un delicato intervento. Bartolomeo Bergher pare sia rimasto piantonato al “De Lellis” di Francavilla Fontana in attesa delle decisioni del magistrato di turno. La moto, infine, montava una traga rubata appartenente ad una Honda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

Torna su
BrindisiReport è in caricamento