Rapinatori armati di taglierino in azione nel supermercato: presi

Rapinatori in azione nel supermercato Dok di San Michele Salentino: armati di taglierino hanno minacciato i presenti e si sono fatto consegnare i soldi

SAN MICHELE SALENTINO – Rapinatori in azione nel supermercato Dok di San Michele Salentino: armati di taglierino hanno minacciato i presenti e si sono fatto consegnare i soldi. È accaduto intorno alle 19.20. Ad agire sarebbero stati in due, secondo quanto avrebbero riferito alcuni testimoni ai carabinieri, giunti poco dopo sul posto, si sarebbero dileguati a bordo di un’utilitaria, una Hyundai Atos alla cui guida c'era un terzo coplice. 

DE BENEDICTIS Giovanni, clase 1994-2Dopo una colluttazione con uno dei dipendenti durante la quale uno dei due ha perso il passamontagna sono riusciti a raggiungere l'auto con il compare in attesa. Indossavano tute da meccanico. Il bottino ammonta a circa 270 euro. La nota della rapina è stata subito diramata a tutte le pattuglie in servizio, durante le ricerche una pattuglia della stazione carabinieri di Carovigno ha avvistato il veicolo in fuga che ha inseguito allertando i colleghi.

L'utilitaria con a bordo i tre rapinatori è stata bloccata da alcune pattuglie della Guardia di Finanza della compagnia di Ostuni che stavano partecipando all'attività di ricerca. Precisamente l'Atos con a bordo i rapinatori è stata intercettata mentre faceva ingresso nel centro abitato di Carovigno.  

REMITRI Giuseppe, classe 1990-2Due pattuglie della Guardia di Finanza, al comando del capitano Gerardo Chiusano, hanno ingaggiato un rocambolesco inseguimento riuscendo a bloccare l'auto all'altezza del distributore di carburanti Eni. Poco dopo sono giunti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni, al comando del capitano Diego Ruocco e dal tenente Alberto Bruno (capo del Norm). I tre soggetti sono stati fermati e portati in caserma.

RUGGIERO Vincenzo, classe 1997-2Avevano taglierino e pistola giocattolo, oltre alla refurtiva. Si tratta di Giuseppe Remitri, 28 anni, Giovanni De Benedictis di 24 anni e Vincenzo Ruggiero di 21 anni, tutti di San Vito dei Normanni. Sono accusati di rapina in concorso e porto di armi od oggetti atti ad offendere. Dopo le formalità di rito sono stati rinchiusi nel carcere di Brindisi in attesa dell'interrogatorio di convalida. 

Dei tre solo Vincenzo Ruggiero fino a ieri non ha mai avuto problemi con la giustizia. Il nome di Giuseppe Remitri, invece, compare in diversi fatti di cronaca. A maggio dello scorso anno fu arrestato per spaccio, i carabinieri trovarono a casa sua 500 grammi di hascisc. A ottobre del 2013 si rese protagonista di un'altra rapina sempre ai danni di un supermercato. Anche in quel caso fu preso dai carabinieri poco dopo il colpo. Durante l'interrogatorio di convalida spiegò che aveva fatto la rapina perchè era rimasto senza soldi, avendo perso il lavoro. Ad aprile del 2010, invece, fu arrestato per tentato omicidio. Accoltellò l'ex marito di una sua amica. Aveva solo 20 anni. 

Il video della cattura 

Anche Giovanni De Benedictis ha alle spalle precedenti per spaccio. Ad aprile del 2016 fu arrestato perchè trovato con marijuana ed eroina. Aveva appena prelevato la droga da una giostra. A luglio del 2015, invece, fu arrestato insieme ad altre quattro persone perchè ritenuto membro di una banda dedita proprio alle rapine. Ne misero a segno nove in soli tre mesi. De Benedictis aveva solo 21 anni. 

Articolo aggiornato alle 10.38 di sabato 7 aprile 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scarpe Adidas false, maxi sequestro nel porto di Brindisi

  • Cronaca

    Riqualificazione della pista di atletica leggera Montanile

  • Attualità

    Nozze civili anche in spiaggia e in hotel: il Comune dice di nuovo sì

  • Salute

    Nata in estate, ora BrinParkinson avrà una propria sede

I più letti della settimana

  • Scontro fra un compattatore e due furgoncini: un morto sulla statale

  • Aveva 15 identità e un mandato di arresto europeo: trovato a Brindisi

  • Gis carabinieri e Finanza abbordano un cargo sospetto al largo di Brindisi 

  • Auto si ribalta sulla strada provinciale: spavento per una ragazza

  • Automobilista rapinato in città: forse esploso un colpo di pistola

  • "Se mia madre è ancora tra noi è grazie all'equipe che l'ha operata"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento