Banditi armati di taglierino rapinano filiale banca Credem

Colpo da 5mila euro stamani a Ostuni, in via Giovanni XXIII, ricerche in corso da parte di commissariato e carabinieri

OSTUNI - Banditi nella filiale di Ostuni della banca Credem, nella frequentatissima via Giovanni XXIII. Il colpo è stato portato a segno poco dopo le 10,30 da due soggetti con i volti coperti da passamontagna e armati di taglierino, che si sono fatti consegnare le banconote disponibili agli sportelli, circa 5mila euro secondo le prime notizie. Quindi la fuga. Non ci sono stati feriti perchè il personale della banca ha eseguito le disposizioni prescritte per queste situazioni.

Sul posto sono arrivate poco dopo pattuglie del commissariato di Ostuni e della stazione carabinieri. E' probabile che i rapinatori siano fuggiti utilizzando il vicinissimo svincolo per le provinciali che conducono a Ceglie Messapica e Francavilla Fontana, ma anche a numerose contrade di campagna. Via Giovanni XXIII infatti pur essendo una strada trafficata e vicina al polo degli sitituti superiori, è nel contempo periferica. Le ricerche sono già in corso, anche sulla base delle testimonianze raccolte sul posto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Elezioni Europee: alla fine anche in provincia di Brindisi Lega prima

  • Elezioni

    Elezioni Europee: le preferenze candidato per candidato

  • Cronaca

    Spaccata notturna all'Agip: ladri in fuga alla vista delle guardie giurate

  • Attualità

    San Vito: due eventi mercoledì in ricordo di Lorenzo Caiolo

I più letti della settimana

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Ospedale Perrino, donati gli organi di una donna morta a 62 anni

  • Notte di fuoco tra Brindisi e Mesagne: incendiate tre auto

  • Minacciato e rapinato dell'auto: caccia ai banditi

  • Elezioni Europee: alla fine anche in provincia di Brindisi Lega prima

Torna su
BrindisiReport è in caricamento