Reati contro il patrimonio ed evasione: due uomini finiscono in carcere

Eseguite due ordinanze di custodia cautelare in carcere tra Brindisi e Tuturano. In arresto sono finiti un 42enne e un 45enne

BRINDISI – Eseguite due ordinanze di custodia cautelare in carcere tra Brindisi e Tuturano. In arresto sono finiti un 42enne e un 45enne.

A Brindisi i carabinieri hanno condotto in carcere Giuseppe Palmieri, classe 1976: deve espiare 2 anni e 4 mesi di reclusione per un cumulo di pene concorrenti relative a reati contro il patrimonio commessi in Massafra (Ta) nel 2013. 

A Tuturano è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di evasione dagli arresti domiciliari, Giuseppe Carone, 45 anni. L’uomo sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di furto aggravato, in particolare dell’unità esterna di un climatizzatore montato sulla parete della Chiesa di San Lorenzo, reato commesso lo scorso 18 settembre 2018, era stato successivamente sorpreso dai carabinieri sulla pubblica via senza alcuna autorizzazione e rimesso nuovamente ai domiciliari. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caso Cucchi: lettera di minacce a una stazione dell'Arma di Brindisi

  • Cronaca

    Omicidio Vito Ferrarese: scarcerato l'ex vicequestore Antonacci

  • Cronaca

    Quando lo stalker è vicino di casa: brindisino finisce in carcere

  • social

    Elezioni 2019: ecco come si vota

I più letti della settimana

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Controlli dei carabinieri: due arresti. Rinvenute anche due auto

  • Ospedale Perrino, donati gli organi di una donna morta a 62 anni

  • Minacciato e rapinato dell'auto: caccia ai banditi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento