Con un carico di olio d'oliva rubato tenta di "speronare" i poliziotti, arrestato

Un camionista di San Michele Salentino, Donato Carlucci di 38 anni è stato arrestato nella mattinata di ieri dai poliziotti della sezione Volanti della questura di Bari per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per ricettazione: è stato trovato con un carico di olio d'oliva

SAN MICHELE SALENTINO – Un camionista di San Michele Salentino, Donato Carlucci di 38 anni è stato arrestato nella mattinata di ieri dai poliziotti della sezione Volanti della questura di Bari per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per ricettazione: è stato trovato con un carico di olio d’oliva del valore di 200mila euro risultato essere stato rubato nel porto di Livorno.

È stato intercettato dalla Stradale all’altezza dello svincolo per la zona industriale di Bari mentre viaggiava in direzione sud, faceva parte di un gruppo di tre autocisterne, ognuna del valore di 200mila euro, ma le altre due erano già state fermate a Cerignola (Fg). Il 38enne ha tentato evitare i poliziotti che lo stavano inseguendo  cambiando repentinamente corsia e mettendo in grave pericolo gli altri automobilisti. Avrebbe provato anche a bloccare l’auto dei poliziotti stringendola contro il new jersey. Poco dopo all’altezza dello svincolo di Carrassi è stato fermato e arrestato.

(foto di repertorio)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Conflitto a fuoco fra benzinaio e malvivente: esplosi almeno sei colpi

    • Cronaca

      Donna muore in ospedale dopo intervento chirurgico: presentata denuncia

    • Politica

      Enrico Rossi a Brindisi: alleanze a sinistra, e nuove politiche industriali

    • Cronaca

      Falsi invalidi e ossigeno facile: sentenza d’appello per 19 imputati

    I più letti della settimana

    • Giovane padre di famiglia muore all'improvviso: autorizzato l'espianto degli organi

    • Malore per Al Bano: prime cure a Bari, poi il ricovero al "Fazzi" di Lecce

    • Nuova rapina in città: bandito armato di pistola irrompe nel supermercato

    • Le sbarre si abbassano all'improvviso: "Mi sono salvata per un pelo"

    • Agguato di mala nel Tarantino: un brindisino fra i presunti killer

    • Omicidi e armi, libero il pentito Bullone: chiede la riduzione della pena

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento