Rifiuti, Aro e decreto ingiuntivo: i Cinque stelle chiedono spiegazione

Alparone e Giglio: "Poco chiara la vicenda della condanna del Comune di Brindisi a pagare 58mila euro al dirigente Costantino Del Citerna"

BRINDISI - Hanno più di qualche domanda da fare i consiglieri comunali di Brindisi eletti nella lista dei Cinque Stelle sul decreto ingiuntivo notificato al Comune di Brindisi per compensi mai pagati al dirigente Costantino Del Citerno, in qualità di funzionario dell'Aro per 58mila euro.

"Essendo la natura del contendere tutta interna al Comune, abbiamo chiesto all’Amministrazione di rispondere in Consiglio su alcune questioni poco chiare sull’intera vicenda", dicono Stefano Alparone ed Elena Giglio. "Abbiamo chiesto di prendere visione di tutti gli atti (se esistenti) inerenti al tema, al fine di esprimere un giudizio sulla regolarità della procedura eseguita, con l’eventuale esclusione di danni erariali che, al momento, appaiono presenti oltre alla quasi certa creazione del debito fuori bilancio per il mancato impegno di spesa conseguente all’esito del giudizio".

I consiglieri hanno chiesto:  "l’atto formale di affidamento dell’incarico al suddetto Dirigente con la indicazione, tre le altre, di orario di lavoro e compenso dovuto; la richiesta formale dell’interessato ad ottenere il compenso dovuto; gli atti relativi all’incarico succitato; la delibera di affidamento, previo relazione del settore Affari Legali, contenente la descrizione completa dell’incarico, dell’impegno di spesa al professionista difensore nel giudizio promosso dal dirigente Del Citerna che, proprio per la qualifica ricoperta in seno all’Ente, potrebbe non avere titolo al compenso pattuito. Speriamo – concludono i 5 stelle – che le risposte ed i pareri arrivino prima del Consiglio e non, come pessima consuetudine, durante lo svolgimento dello stesso”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola alla testa: brindisino ucciso sotto casa a 19 anni

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • "Samara Challenge": a San Pietro si chiede l'intervento delle forze dell'ordine

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Vivere e morire nel ghetto. L'altra faccia dell'emergenza giovanile

Torna su
BrindisiReport è in caricamento