Rifiuti, incendio nel deposito di una ditta: in fiamme due compattatori

Il rogo si è sviluppato intorno alle ore 18,30 di oggi (8 marzo) nel deposito dell'azienda che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti per conto dell'amministrazione di Carovigno, nei pressi della strada per Sa Vito dei Normanni

CAROVIGNO – Due grossi autocompattatori sono andati in fiamme intorno alle ore 18,30 di oggi (8 marzo) nel deposito della ditta che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti per conto dell'amministrazione comunale di Carovigno. I mezzi si trovavano in una rimessa situata in contrada Maresca, nei pressi della strada che congiunge Carovigno e San Vito. Entrambi i veicoli sono stati avvolti completamente dalle fiamme. Sul posto si sono recati tre mezzi dei vigili del fuoco: uno del distaccamento di Ostuni e due, inclusa un’autobotte, della caserma di Brindisi.

Incendio compattarori Carovigno 2-2-3

Il bagliore prodotto dall’incendio era visibile nel raggio di chilometri. I rilievi del caso sono stati effettuati dai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni. L’origine della combustione è da appurare. La matrice dolosa, a quanto pare, non è da scartare. Non va dimenticato che negli ultimi anni diversi attentati incendiari hanno colpito aziende attive nel settore dei rifiuti, a Carovigno. L’ultimo risale al 26 settembre 2017, quando vennero bruciate due auto, fra cui un mezzo aziendale, che si trovavano nella villa di proprietà del titolare della Ecolservizi. 

Potrebbe interessarti

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Farmaci generici e farmaci di marca: sono uguali?

  • Come organizzare una cena a buffet a casa

  • Estate in giardino: le piscine interrate, costi e tipologie

I più letti della settimana

  • Cadavere di un uomo nella zona industriale: trovata pistola, un colpo al petto

  • Ritrovato il giovane mesagnese scomparso a Milano ad aprile scorso

  • Vessata per 18 anni dal marito e dalla suocera: l'incubo di una donna

  • Tir si ribalta, poi tamponamento a catena: doppio incidente sulla statale

  • Messaggi su Facebook, lite in famiglia sulla spiaggia: cinque denunce

  • Tamponamento sulla superstrada: tre feriti, anche una bambina. Auto distrutte

Torna su
BrindisiReport è in caricamento