Teschio con una scritta a penna: macabro ritrovamento a Torre Guaceto

La scoperta è stata fatta durante l'attività di sfalcio dei canneti, nella zona umida della riserva, sul versante brindisino. Indaga la polizia

BRINDISI – Fra i canneti di Torre Guaceto spunta un teschio umano. Una macabra scoperta è stata fatta stamattina (venerdì 10 maggio) nella riserva marina protetta, durante l’attività di sfalcio dei canneti effettuata nell’area dei laghetti, nei pressi di Canale reale, sul versante che ricade nell’agro del Comune di Brindisi. Il teschio era poggiato tra le canne della palude, come se qualcuno lo avesse depositato intenzionalmente. Il personale del consorzio di gestione dell’oasi ha subito informato dell’accaduto le forze dell’ordine. Sul posto si sono recati i poliziotti, con il supporto degli esperti della scientifica.

La presenza di tracce organiche essiccate, stando al parere degli esperti che per primi lo hanno visionato, fa pensare che il teschio non risalga a un’epoca lontana. Altro particolare di non poco conto è la presenza sulla fronte di una scritta a penna, secondo un metodo utilizzato nei laboratori universitari per la classificazione delle ossa craniche. Al momento, dopo una perlustrazione dei terreni circostanti, non sono stati trovati altri reperti ossei. Posto sotto sequestro, il teschio verrà sottoposto ad accurate analisi forensi. Fra i vari dubbi da sciogliere, bisognerà inanzi tutto datare il teschio e capire chi e per quale motivo lo ha abbandonato in quell'angolo nascosto dell'oasi. 

In serata, fonti investigative hanno sapere che le indagini escludono retroscena criminosi. Si tratta con ogni probabilità proprio di un reperto da laboratorio, abbandonato o andato smarrito in circostanze difficilmente ricostruibili. Una delle cause di un eventuale abbandono potrebbe essere stata una norma del 1994 che vietava la detenzione di resti umani anche per ragioni di studio senza specifiche autorizzazioni. Se ne saprà di più quando l'anatomopatologo incaricato consegnerà la sua relazione al pm.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Furto nella stazione di servizio: in fuga con la cassetta dei contanti

  • Attualità

    Brindisi, grandi pulizie di fondali e spiaggia a Cala Materdomini

  • Sport

    Playoff: Brindisi perde anche gara 2. Mercoledì l'ultima chance

  • Attualità

    Rifiuti, Regione in silenzio: a Brindisi gara ponte per un anno

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Sequestrati 350mila euro alla famiglia Bruno: indagati padre e figlio

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Controlli dei carabinieri: due arresti. Rinvenute anche due auto

  • Crollo solaio in una scuola: dimesso l'operaio, cantiere sotto sequestro

  • Strade e sottopassi allagati: anziani coniugi salvati dai carabinieri

Torna su
BrindisiReport è in caricamento