S.Donaci, tre parchi con giochi rotti: "Costretti a portare i bambini in altri paesi"

Ben tre dei divertimenti e genitori costretti a portare i figli nella vicina Mesagne, tra rabbia e sdegno. Accade a San Donaci, Comune della provincia di Brindisi che conta poco meno di 8mila anime

SAN DONACI – Ben tre parchi dei divertimenti e genitori costretti a portare i figli nella vicina Mesagne, tra rabbia e sdegno. Accade a San Donaci, Comune della provincia di Brindisi che conta poco meno di 8mila anime. Paese dove da qualche tempo è stata installata la rete Wifi gratis e avviato un servizio di noleggio biciclette anche gratuito, dove la facciata della sede del Municipio e quella Chiesa principale sono state rimesse a nuovo, tutto con finanziamenti europei. Passando dal centro di San Donaci sembra che tutto funziona perfettamente, anche molto meglio rispetto ai Comuni vicini. Invece poi, basta parlare con qualche genitore di bambini piccoli che si scopre una realtà diversa da quella che sembra al limite del paradossale: un paese così piccolo ha ben tre parchi con i giochi, situati in due zone diverse del paese, quindi anche ben distribuiti, ma di questi nemmeno uno è praticabile, nemmeno uno è a misura di bambino.

altalena senza sedili-2

“Basta andare a vedere per rendersene conto”, spiega una mamma che porta il figlio di 4 anni a Mesagne “Dove c’è un parco bellissimo e la villa Comunale attrezzata anche per i bambini”. Fa rabbia però che i genitori di San Donaci che potrebbero noleggiare una bicicletta gratuitamente per portare i figli al parco, devono prendere l’auto e spostarsi a qualche chilometro di distanza. Naturalmente se l'auto non  è a disposizione niente giochi. 

giochi immersi nel verde-2

C’è il parco di via Machiavelli, realizzato all’incrocio tra due strade, immerso nel verde. Tanto verde. Troppo verde. Così tanto che i cinque, solo cinque, giochi che ci sono al suo interno sono irraggiungibili per l’erba infestante che ha raggiunto altezze esagerate. Ma tanto se si decide di fare un’escursione nel verde immaginando di attraversare la giungla e si riesce comunque a raggiungerli la sorpresa è amara: sono rotti, impraticabili. Così come sono rotti i lampioni, le panchine e la pavimentazione. Un bel parco, direbbe chi ci passa accanto. Un parco anche pericoloso per i più piccoli.

pericolo al parco-2

Allora si cambia. In fondo ce ne sono altri due. Quelli situati nei pressi del palazzetto dello Sport, via Verdi e via Peppino Impastato. Anche lì la sorpresa è amara: ci sono altalene, scivoli e attrattive varie. Tutte rotte, immerse nel verde e nella terra. Nemmeno con un po’ di immaginazione, e i bambini ne hanno tanta, ci si può divertire in quei parchi. E allora si, si va a Mesagne, tra rabbia e sdegno, dove i piccoli possono liberamente giocare e divertirsi senza essere in pericolo. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Aeroporto pronto all'emergenza: 8mila passeggeri al giorno dal 27 all'8 marzo

  • settimana

    Versalis, impegni per Brindisi ma ci sarà solo chimica di base

  • Sport

    Stangata del giudice sportivo per la melina Aurora-Basket Martina

  • Cronaca

    Associazione nazionale carabinieri, rinnovato il consiglio direttivo

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • Assalto in tabaccheria: padre e due figli arrestati dopo lungo inseguimento

  • “Spaccio di cocaina pura”: processo per 28 brindisini

  • Gli sparano sulla litoranea nel cuore della notte: ferito brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento