Esplosione nella notte: grosso petardo danneggia porta di casa di disoccupato

Paura nella notte a San Donaci dove, poco prima dell'una, in via Cellino è stato fatto esplodere un ordigno rudimentale sull'uscio dell'abitazione di un 45enne, disoccupato e incensurato, posta all'incrocio con via Tripoli.

SAN DONACI – Paura nella notte a San Donaci dove, poco prima dell’una, in via Cellino è stato fatto esplodere un ordigno rudimentale sull’uscio dell’abitazione di un 45enne, disoccupato e incensurato, posta all’incrocio con via Tripoli. Il boato è stato udito da tutto il vicinato, in casa c’era la famiglia della vittima: moglie e figlia di 15 anni. Sul posto si sono recati i carabinieri della locale stazione, diretta dal maresciallo Francesco Lazzari, che hanno avviato le indagini per fare chiarezza sulla vicenda, unitamente ai colleghi della compagnia di Francavilla Fontana diretta dal capitano Nicola Maggio.

È stato subito escluso che potrebbe trattarsi di una bravata: alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto un’auto di colore grigio avvicinarsi al prospetto e un paio di persone posizionare qualcosa sulla porta di casa del 45enne. Poi l’esplosione. La paura. I danni non sono ingenti, sono andati in frantumi i vetri e l’anta, in alluminio, si è deformata. Un aiuto per le indagini potrebbe anche giungere dalle telecamere installate nella zona e dalla testimonianza della stessa vittima. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      "Differenziata troppo bassa: arriva nuova stangata con l'Ecotassa"

    • Cronaca

      Ancora bus sovraffollati: saltano alcune fermate e gli studenti restano a terra

    • Politica

      “Non intendo prestarmi ancora a questo gioco al massacro”

    • Cronaca

      "La mia vita da cervello in fuga, fra calci in faccia e porte sbattute"

    I più letti della settimana

    • Tragedia del lavoro, muore operaio: aveva 24 anni

    • Studente colto da malore il classe: il professore gli salva la vita

    • Pizzaiolo di Brindisi nell’olimpo degli stellati: è stato assessore provinciale

    • Scu, arrestato latitante: trovato dai carabinieri in una casa di campagna

    • Quasi due chili di droga nascosti in casa: nuovo arresto per un brindisino

    • Stefano Cucchi, inchiesta bis: omicidio preterintenzionale per il carabiniere brindisino

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento