Resistenza e minacce a pubblico ufficiale, arrestato dopo lite con la sorella

Litiga con la sorella 51enne e quando intervengono i carabinieri (chiamati dalla madre 85enne) inveisce anche contro di essi, minacciandoli di morte. È così che un 52enne di San Donaci è stato arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficial

SAN DONACI – Litiga con la sorella 51enne e quando intervengono i carabinieri (chiamati dalla madre 85enne) inveisce anche contro di essi, minacciandoli di morte. È così che un 52enne di San Donaci, Vincenzo Altavilla è stato arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. La lite familiare, l’uomo è separato e da più di un anno vive con la sorella e la madre, sarebbe scoppiata per futili motivi, avrebbe impedito alla donna  di uscire da casa.

L’anziana madre quando si è resa conto che la situazione stava per degenerare ha chiamato i carabinieri e lì gli animi si sono scaldati più del ALTAVILLA Vincenzo cl. 1964-2dovuto: il 52enne ha cercato di allontanare i militari, minacciandoli di morte, insultandoli e cercando di allontanarli con spintoni. Tutto inutile. Nel giro di pochi minuti è stato bloccato e trasferito negli uffici della locale stazione, coordinata dal maresciallo Francesco Lazzari. Su disposizione del pubblico ministero di turno è stato arrestato e posto ai domiciliari, purtroppo nella stessa abitazione dove è scoppiata la lite, non essendoci altre dimore a disposizione per l’arrestato.