San Pietro Vernotico. Ruba energia elettrica, finisce ai domiciliari

Il 35enne, già sottoposto alla medesima misura cautelare, avrebbe sottratto alla rete pubblica, elettricità per circa 1900 euro

SAN PIETRO VERNOTICO - Sottraeva energia elettrica dalla rete pubblica grazie alla manomissione di un cavo di alimentazione Enel e per questo un 35enne di Cellino San Marco ma domiciliato a San Pietro Vernotico, è stato arrestato in flagranza di reato per furto. I carabinieri della stazione di San Pietro Vernotico, durante un controllo presso il domicilio dell 'uomo, già ai domiciliari per violazione della normativa sugli stupefacenti, nel pomeriggio di ieri, giovedì 7 maggio, hanno riscontrato un allaccio abusivo della fornitura elettrica attraberso un collegamento by-pass alla rete pubblica. In particolare il 35enne avrebbe sottratto 5.800 Kw per un valore economico di circa 1.900 euro. Per questo, per il 35enne sono stati disposti gli arresti domiciliari presso la sua abitazione, misura alla quale era precedentemente sottoposto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento