San Vito dei Normanni. Armi detenute abusivamente: nei guai padre e figlio

Arrestato un 27enne sorpreso con una Beretta calibro 7.65 e un fucile. Il padre, proprietario delle armi, denunciato a piede libero

SAN VITO DEI NORMANNI - Aveva in casa illegamente delle armi intestate al padre, per questo i carabinieri della stazione di San Vito dei Normanni, hanno tratto in arresto in flagranza di reato e poi rimesso in libertà, un 27enne del luogo. In particolare, a seguito di un controllo presso il domicilio del giovane, i militari hanno accertato la detenzione abusiva di una pistola Beretta calibro 7.65 e di un fucile con calciolo rotto, ad avancarica, privo di marca e matricola, perfettamente funzionanti. La pistola è risultata intestata al padre 58enne, il quale è stato denunciato in stato di libertà. Le armi sono state poste sotto sequestro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento