Schianto con la moto: perde la vita un 21enne di San Pancrazio Salentino

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Ancora sangue sulle strade, e a perdere la vita è ancora una volta è un giovane. Il ragazzo, Antonio Barnaba, aveva 21 anni, era nato a San Pietro ed era residente a San Pancrazio. Era in servizio presso la Marina Militare di stanza a Molfetta (Bari).

Antonio Barnaba

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Ancora sangue sulle strade, e a perdere la vita è ancora una volta è un giovane. Il ragazzo, Antonio Barnaba, aveva 21 anni, era nato a San Pietro ed era residente a San Pancrazio. Era in servizio presso la Marina Militare di stanza a Molfetta (Bari).

L’incidente è avvenuto nella tarda mattinata di oggi, nel Leccese, sulla Nardò-Sant’Isidoro. Il giovane si trovava a bordo della sua moto quando, per cause ancora da chiarire, il mezzo è uscito fuori strada e il ragazzo è stato sbalzato via. Per lui non c’è stato nulla da fare, nonostante l’immediato intervento del 118. All’arrivo dei soccorsi il giovane respirava ancora, ma si è spento subito dopo. Sul posto, per i rilievi del caso e per fare luce sulla dinamica, i carabinieri e i vigili urbani di Nardò.

Ben nota era la passione di Antonio Barnaba per la moto, tanto che la Yamaha su cui era a bordo questa mattina era stata acquistata pochissime settimane fa. La esibiva con orgoglio agli amici, scattando anche foto assieme ai compagni, pubblicandole anche sulla pagina personale di Facebook. E agli amici che si congratulavano con lui per l’acquisto, Antonio commentava: “Lo so, ragazzi, in effetti è stupenda”. Sempre su Facebook aveva anche realizzato un album di foto con la sua moto, intitolando la collezione “My love” (il mio amore), confermando così la sua passione per le due ruote. E un altro spazio specifico era riservato ad una serie di link definiti “la bibbia del motociclista”, condivisi da tanti amanti delle motociclette. Uno, in particolare, rappresenta oggi un triste presagio, o rende comunque tutto maledettamente più inaccettabile, come quel giorno in cui Antonio scrisse: “Non correre mai più di quanto il tuo angelo custode possa volare”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento