Scontri al termine di Fasano-Galatina: scattano altri cinque daspo

Altri cinque ultrà del Fasano, fra cui un minore, sono stati raggiunti da un provvedimento di daspo per i tafferugli con i tifosi del Galatina verificatisi domenica scorsa (25 ottobre) al termine della gara del campionato di Promozione pugliese. Uno di loro non potrà assistere alle manifestazioni sportive per i prossimi 5 anni. Per quanto riguarda gli altri, il divieto è di 4 anni

FASANO – Altri cinque ultrà del Fasano, fra cui un minore, sono stati raggiunti da un provvedimento di Daspo per i tafferugli con i tifosi del Galatina verificatisi domenica scorsa (25 ottobre) al termine della gara del campionato di Promozione pugliese. Uno di loro non potrà assistere alle manifestazioni sportive per i prossimi 5 anni. Per quanto riguarda gli altri, il divieto è di 4 anni.

I carabinieri della compagnia di Fasano avevano chiesto complessivamente l’applicazione di sei Daspo. La questura, organo competente in materia, ha respinto una richiesta. Erano stati daspati anche i cinque facinorosi, tre di Fasano e due di Galatina, arrestati in flagranza differita.

Questi, da quanto appurato dalle forze dell’ordine, si resero protagonisti di uno scambio di bandiere, pietre, bottiglie di vetro e fumogeni subito dopo il fischio finale del match, terminato con una vittoria per 2-1 degli ospiti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre si apprestavano a lasciare lo stadio Vito Curlo a bordo di un pullman, i salentini subirono un agguato da parte dei rivali. Grazie al tempestivo intervento dei carabinieri, i due gruppi non entrarono a contatto. Un operatore dell’Arma specializzato in videoriprese filmò gli scontri. E grazie alle immagini, gli investigatori risalirono nel giro di qualche ora all’identità dei supporter violenti, a carico dei quali è stato contestato il reato di lancio o possesso di oggetti atti a offendere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Ceglie Messapica. Al San Raffaele positiva una fisioterapista. Altri in quarantena

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Cinque nuovi casi in provincia di Brindisi, nessuna persona deceduta

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Triage casi sospetti senza struttura d'attesa: ambulanze bloccate

Torna su
BrindisiReport è in caricamento