Scoperta autocarrozzeria totalmente abusiva: sequestro e multa

Scoperta nell’ambito dei controlli volti a reprimere gli illeciti commessi da esercizi di autoriparazione, soprattutto abusivi

SAN MICHELE SALENTINO - Nell’ambito dei controlli volti a reprimere gli illeciti commessi da esercizi di autoriparazione, soprattutto abusivi, i carabinieri della stazione di San Michele Salentino hanno accertato che, presso una struttura adiacente ad un’abitazione di campagna, lungo la strada provinciale che collega Ceglie Messapica a San Vito dei Normanni, venivano eseguiti lavori di carrozzeria su alcuni autoveicoli.

Insieme ai militari della stazione Forestale di Ceglie Messapica, hanno constatato che l’attività era esercitata dal proprietario, 48enne di San Michele, in modo del tutto abusivo, non essendo mai stato iscritto nell’ apposito elenco degli autoriparatori presso la Camera di Commercio di Brindisi. Come è noto, l’autorizzazione viene rilasciata dall’Ente solo previa verifica dei necessari requisiti tecnici, logistici e professionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In applicazione dell’articolo 10 della legge 122 del 1992, i carabinieri di San Michele Salentino e forestali di Ceglie Messapica hanno proceduto congiuntamente al sequestro di tutta l’attività, attrezzature comprese. Al proprietario ed esercente abusivo è stata comminata una multa che va dai 5 ai 15mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento