L'impianto di videosorveglianza individua i ladri prima del colpo

Guardie giurate Vigil Nova e carabinieri arrivano in tempo al distributore Ip sulla 7 tra Latiano e Francavilla

LATIANO – L’impianto di videosorveglianza controllato in remoto dalla centrale operativa dell’istituto Vigil Nova ha determinato il fallimento di un furto ai danni dell’impianto di carburanti Ip che si trova sulla statale 7 tra Latiano e Francavilla Fontana. Il fatto è accaduto attorno alle 2,20. Sullo schermo della guardia giurata di turno è comparso un gruppo di soggetti, forse cinque, che si aggiravano attorno alla struttura che funge da ufficio e deposito dell’area di servizio.

vigil nova-4

Sono state immediatamente avvertite le pattuglie dell’istituto di vigilanza in zona e la compagnia carabinieri di San Vito dei Normanni. All’arrivo delle auto di servizio e delle radiomobili, i ladri si sono dileguati a piedi nelle campagne circostanti, quasi certamente verso un’auto o un furgone in attesa poco distante. Sul posto i carabinieri hanno sequestrato arnesi atti allo scasso. Si sta tentando l’identificazione dei ladri partendo dalle immagini riprese dalle videocamere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Due spaccate in 48 ore: tabaccheria e sala giochi

  • Cronaca

    Ospedale Perrino, donati gli organi di una donna morta a 62 anni

  • Cronaca

    “Droga, quel sequestro mi uccide. Summit per fornitura dall’Olanda”

  • Economia

    Il Gruppo Tecnocasa fotografa il mercato immobiliare di Brindisi

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Controlli dei carabinieri: due arresti. Rinvenute anche due auto

  • Crollo solaio in una scuola: dimesso l'operaio, cantiere sotto sequestro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento