Sei clandestini nascosti in un camion

BRINDISI - Sei extracomunitari nascosti in un camion pur di entrare in Italia. A scoprirli, gli agenti della polizia di frontiera, che hanno arrestato il conducente del mezzo.

BRINDISI - Cercavano di introdursi in maniera clandestina nel territorio nazionale, ma la loro presenza non è sfuggita agli agenti della polizia di frontiera che operano all'interno del Porto di Brindisi.

L'operazione è avvenuta durante il controllo di passeggeri e mezzi appena sbarcati dal traghetto "Elli T", proveniente dalla Grecia: all'interno di un vano del semirimorchio di un autoarticolato bulgaro c'erano sei clandestini, un iracheno e cinque palestinesi.

Ma ovviamente i clandestini si erano aggrappati alla complicità di un uomo che ne avrebbe favorito l'ingresso in Italia. per questo gli agenti hanno arrestato il conducente del camion, il 49enne bulgaro Kolyo Kolev, accusato del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina in concorso con altre persone allo stato sconosciute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il mezzo è stato posto sotto sequestro, mentre il bulgaro è stato accompagnato nel carcere di  Brindisi. Tutti i clandestini sono stati indagati in stato di libertà per il reato di clandestinità. Per due di loro è scattata la denuncia anche per false attestazioni sull’identità personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Paziente muore in ambulanza. Sgomberata Pneumologia

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

  • Scu, si è suicidato il pentito Sandro Campana: accusò il fratello Francesco

  • Coronavirus: muore un ragioniere, Carovigno piange un'altra vittima

Torna su
BrindisiReport è in caricamento