Sequestri in pescherie e mercati

BRINDISI – La Capitaneria di Porto a tutela della vendita e del consumo di prodotti ittici conformi alle normative sanitarie, e del patrimonio ittico dello Stato. Si e conclusa con il sequestro di alcuni quintali di molluschi e pesce in cattivo stato di conservazione o non conforme alle disposizioni di legge, e con la denuncia di alcuni responsabili, la campagna condotta dal personale della Capitaneria di Brindisi sia nell’area portuale del capoluogo, che in altre località costiere, che nell’entroterra della provincia nel mese di dicembre. In tutto i controlli sono stati 80 e 416 i chili di prodotto tolti dal mercato.