Sequestro di armi in pieno centro

BRINDISI - Quattro armi automatiche, tra fucili e pistole, più munizioni e radio ricetrasmittenti, sono state trovate e sequestrate nella mattinata di oggi, dagli agenti della sezione volanti della questura di Brindisi, in un deposito abbandonato del centro storico. Erano nascoste sotto buste in plastica e sacchetti. Saranno sottoposte a rilievi di natura balistica e di polizia scientifica per capire se sono state utilizzate e se contengono eventuali impronte digitali.

Le armi sequestrate

BRINDISI - Quattro armi automatiche, tra fucili e pistole, più munizioni e radio ricetrasmittenti, sono state trovate e sequestrate nella mattinata di oggi, dagli agenti della sezione volanti della questura di Brindisi, in un deposito abbandonato del centro storico. Erano nascoste sotto buste in plastica e sacchetti. Saranno sottoposte a rilievi di natura balistica e di polizia scientifica per capire se sono state utilizzate e se contengono eventuali impronte digitali.

Il rinvenimento di oggi è il risultato di un servizio di controllo del territorio organizzato, dal vice questore Alberto D'Alessandro, capo delle Volanti, in seguito alle recenti rapine consumate negli ultimi giorni ai danni  di attività ed esercizi  commerciali, che stanno nuovamente disseminato panico tra i cittadini.

Fin dalla mattinata di oggi sei equipaggi della Sezione volanti e unità Nibbio sono state impegnate in numerose perquisizioni domiciliari, posti di blocco e controlli di vario genere. Sottoposti a ispezione anche personaggi noti alle forze dell'ordine.

È così che nel corso di alcune perquisizioni di immobili ubicati nel centro cittadino sono state rinvenute quattro armi automatiche artatamente occultate in un vano deposito.

I controlli e le perquisizioni, direttamente coordinate dal dirigente delle Volanti, continueranno a tempo indeterminato e verranno ulteriormente intensificate.

Il servizio rientra nell’attività di intensificazione del dispositivo di controllo del territorio predisposto dal Questore di Brindisi, Terribile Alfonso, finalizzato a drenare sacche criminali dedite alla consumazione di reati soprattutto di natura predatoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento