L'autofficina era abusiva: scattano denuncia e sequestro

Controllo eseguito dai carabinieri della stazione di Erchie e dai carabinieri forestali di Brindisi

ERCHIE – Un’autofficina totalmente abusiva è stata oggetto di un controllo da parte dei carabinieri della stazione di Erchie e dei carabinieri forestali di Brindisi, al termine del quale un 52enne del luogo è stato denunciato a piede libero.

I carabinieri hanno accertato che l’uomo esercitava attività di autoriparazione in forma abusiva all’interno dei locali di proprietà di un 58enne del luogo, producendo rifiuti speciali pericolosi che accatastava e gestiva senza le previste autorizzazioni.

sequestro autofficina abusiva erchie-2

A suo carico, inoltre, si è proceduto anche al sequestro amministrativo di tutta l’attrezzatura rinvenuta ed alla chiusura dell’attività, nonché a una contestazione amministrativa per 5.164,57 euro, per l’esercizio di attività di autoriparazione non iscritta  al registro delle imprese.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento