L'autofficina era abusiva: scattano denuncia e sequestro

Controllo eseguito dai carabinieri della stazione di Erchie e dai carabinieri forestali di Brindisi

ERCHIE – Un’autofficina totalmente abusiva è stata oggetto di un controllo da parte dei carabinieri della stazione di Erchie e dei carabinieri forestali di Brindisi, al termine del quale un 52enne del luogo è stato denunciato a piede libero.

I carabinieri hanno accertato che l’uomo esercitava attività di autoriparazione in forma abusiva all’interno dei locali di proprietà di un 58enne del luogo, producendo rifiuti speciali pericolosi che accatastava e gestiva senza le previste autorizzazioni.

sequestro autofficina abusiva erchie-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A suo carico, inoltre, si è proceduto anche al sequestro amministrativo di tutta l’attrezzatura rinvenuta ed alla chiusura dell’attività, nonché a una contestazione amministrativa per 5.164,57 euro, per l’esercizio di attività di autoriparazione non iscritta  al registro delle imprese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento