menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Sgombero campeggiatori abusivi

BRINDISI - Gli agenti della Polizia Municipale di Brindisi hanno effettuato un sopralluogo nell'area a verde posta a poca distanza dell'Ex Lido Poste, sulla litoranea a nord del capoluogo, il solito boschetto di tamerici sulla falesia già oggetto la scorsa estata di un altro blitz ( si trattava di "villeggianti" brindisini accampati da settimane).

L'arrivo dei vigili nel boschetto di tamerici

BRINDISI - Gli agenti della Polizia Municipale di Brindisi hanno effettuato un sopralluogo nell'area a verde posta a poca distanza dell'Ex Lido Poste, sulla litoranea a nord del capoluogo, il solito boschetto di tamerici sulla falesia già oggetto la scorsa estata di un altro blitz ( si trattava di "villeggianti" brindisini accampati da settimane).

Il tutto, spiegano i vigili urbani, a seguito di alcune segnalazioni pervenute da cittadini, soprattutto nell'ultimo week end, con le quali si chiedeva un intervento dei vigili urbani per la presenza, in particolare di notte, di campeggiatori abusivi.

Così, nelle prime ore di questa mattina, alcune pattuglie della polizia municipale, unitamente a uomini e mezzi della società di igiene urbana Monteco, hanno effettuato un sopralluogo, individuando sulla spiaggia tre tende con una decina di giovani dimoranti, tutti identificati ed immediatamente fatti allontanare dalla spiaggia.

All'interno del boschetto sovrastante, invece - mèta dell'occasionale campeggio abusivo - è stata rimossa ogni forma residua di occupazione, come, ad esempio, staccionate, tende e ripari, al fine di inibire il ripetersi di altre occupazioni che hanno creato preoccupazione tra i tanti bagnanti della zona. È stata, infine, effettuata una pulizia complessiva che ha restituito decoro alla macchia mediterranea.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Spari e due feriti in via Cellini, al quartiere S.Elia di Brindisi

    • Cronaca

      Ex Di Summa: medico volontario precipita dal quinto piano e muore

    • Cronaca

      Inseguimento a 200 all'ora: trovati con kalashnikov

    • Cronaca

      Cade nel vuoto mentre faceva delle foto: tragedia in chiesa

    Torna su