Sorpreso con due boccette di metadone nel comodino: denunciato

Un 38enne deteneva in casa la sostanza stupefacente sintetica, senza etichetta dell'Asl. Non risultava in cura al Sert

CEGLIE MESSAPICA – E’ stato trovato in possesso di due boccette di metadone, senza etichette dell’Asl. E’ stato denunciato a piede libero un 38enne di Ceglie Messapica che non risulta in cura al Sert, a seguito di una perquisizione presso la sua abitazione effettuata dai carabinieri della locale stazione. 

Lo stupefacente sintetico è, sottoposto a sequestro, ed è stato rinvenuto in un cassetto di un mobile posizionato nella camera da letto.  Il metadone è un farmaco che si utilizza  per ridurre l’assuefazione  da dipendenza da stupefacenti e va assunto oralmente. 

Il trattamento deve essere effettuato dietro stretta vigilanza sanitaria attraverso un protocollo, perché può anche causare dipendenza fisica, pertanto nell’assunzione devono essere adottate tutte le precauzioni necessarie. 

Viene  somministrato dietro le opportune prescrizioni nei  SerT che sono servizi pubblici del Servizio Sanitario Nazionale dedicati alla cura, prevenzione e riabilitazione delle persone che hanno problemi conseguenti all’abuso ed alla dipendenza da  sostanze stupefacenti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio nella notte: distrutta casetta in legno e danneggiato pub

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale nel centro abitato: donna in ospedale

  • Cronaca

    Rapinatore armato di pistola piomba in farmacia e porta via 600 euro

  • Cronaca

    Rubano auto a un'anziana: "La usava per andare a fare fisioterapia"

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla panoramica: morto un imprenditore

  • Tamponamento a catena sulla superstrada: un'auto si ribalta

  • Scu, il nuovo pentito: “La mia latitanza tra Fasano e Porto Cesareo”

  • "Dopo l'incidente torno alla mia vita: grazie a medici e infermieri del Perrino"

  • Brindisi già capitale: Forza Italia ci riprova, depositata proposta di legge

  • Cipolle di cocaina, coppia brindisina finisce sotto indagine

Torna su
BrindisiReport è in caricamento