Emergenza rifiuti: a Mesagne salta di nuovo la raccolta dell'umido

L'impianto di stoccaggio di Francavilla Fontana procede a rilento: sospeso il ritiro della frazione organica previsto per il 21 giugno

MESAGNE – L’emergenza rifiuti, come nelle previsioni, torna a farsi sentire nei Comuni dell'Aro/Br1. A Mesagne è stata sospesa la raccolta dell’umido per venerdì 21 giugno. Questo perché “’Fer. Metal. Sud' l’impianto di stoccaggio di Francavilla Fontana – si legge in una nota dell’amministrazione comunale - procede al ricevimento della frazione a rilento e, pertanto, i mezzi non possono essere utilizzati per la raccolta”. “Ci scusiamo per il disagio - conclude il Comune di Mesagne - ed auspichiamo una pronta risoluzione dell'emergenza”.

La nuova sospensione della raccolta della frazione organica, la seconda nel giro di due settimane, è legata alla chiusura degli impianti di compostaggio pugliesi e all’incapacità dei siti indicati dalla Regione di accogliere i rifiuti.

Si tratta di problematiche denunciate nella giornata di ieri dai sindaci dei Comuni della provincia di Brindisi, nel corso di una riunione convocata dal presidente dell’ente provinciale, Riccardo Rossi. Il sistema regionale di smaltimento dei rifiuti solidi urbani sta mostrando nuovamente tutte le sue falle. I cittadini, ancora una volta, pagano le conseguenze delle gravi lacune che da anni attanagliano l’impiantistica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento