Spaccio di coca in "500": preso

TORCHIAROLO – Deve ringraziare il sovraffollamento delle carceri anche Massimiliano Lasalvia, 24 anni, di Torchiarolo, arrestato in flagranza di detenzione di cocaina ai fini di spaccio dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi, che lo hanno sorpreso con ancora 5 “cipollette” di sostanza stupefacente negli slip e 2800 euro in tasca.

Controlli dei carabinieri

TORCHIAROLO – Deve ringraziare il sovraffollamento delle carceri anche Massimiliano Lasalvia, 24 anni, di Torchiarolo, arrestato in flagranza di detenzione di cocaina ai fini di spaccio dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi, che lo hanno sorpreso con ancora 5 “cipollette” di sostanza stupefacente negli slip e 2800 euro in tasca.

I carabinieri avevano ricevuto una segnalazione anonima sulla presenza in via Vittorio Veneto, nel piccolo centro abitati ai confini con la provincia di Lecce, di una Fiat 500 che era palesemente un punto di riferimento per persone note come consumatori di stupefacenti. Il sabato sera, peraltro, la domanda di cocaina ed altre sostanze si impenna.

In effetti i carabinieri del Norm hanno trovato la Fiat 500 sospetta attorno alle 20, e l’hanno fermata per un controllo. A bordo c’erano Lasalvia e un’altra persona, che tuttavia non è risultata positiva ai controlli, mentre invece nelle mutandine di Massimiliano Lasalvia c’erano alcune dosi di cocaina per circa 4 grammi in tutto. Su decisione del magistrato della procura, Lasalvia è stato posto agli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento