Spaccio di eroina, arresto a Ceglie

CEGLIE MESSAPICA – Trovato in possesso di 21 dosi di eroina, due bilancini di precisione, un coltello a serramanico e materiale per il confezionamento. Finisce in manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente un 33enne di Ceglie, Egidio Leandro Varliero, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine.

Egidio Leandro Varliero

CEGLIE MESSAPICA – Trovato in possesso di 21 dosi di eroina, due bilancini di precisione, un coltello a serramanico e materiale per il confezionamento. Finisce in manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente un 33enne di Ceglie, Egidio Leandro Varliero, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine.

L'arresto di Varliero rientra in un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di droga disposto dalla compagnia di San Vito Dei Normanni, al comando del capitano Ferruccio Nardacci, per contrastare il traffico, sempre più intenso, di sostanze stupefacenti.

Il 33enne cegliese finito ieri nella rete dei controlli è stato sottoposto a perquisizione personale e poi domiciliare. La droga e il materiale per il confezionamento erano stati nascosti all'interno di un camino ubicato nel terrazzo di pertinenza di un’abitazione presa in affitto da Verliero.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

I più letti della settimana

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • La Polstrada recupera auto rubata dopo un inseguimento

  • Auto si ribalta sulla superstrada: illesi tre giovani brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento