Stalker pedina e tenta di speronare la ex: provvidenziali i carabinieri

Militari intervenuti immediatamente su richiesta della vittima. L'uomo già denunciato 20 giorni fa per atti persecutori

MESAGNE – Ha pedinato la sua ex convivente, tentando di speronarla con l’auto. Grazie al tempestivo intervento dei carabinieri, non vi sono state gravi conseguenze per una donna di 33 anni che nella tarda serata di ieri (mercoledì 13 novembre), ha per l’ennesima volta subito la violenza di un uomo che la perseguita da giorni. Il presunto stalker è un mesagnese di 49 anni. I fatti si sono verificati in via San Donaci, nella periferia di Mesagne.

Intorno alle ore 23.30 la vittima ha contattato i carabinieri, riferendo che l’ex convivente, a bordo della sua auto, la stava pedinando e aveva anche tentato di affiancarla per buttarla fuori strada. I militari della locale stazione si sono recati immediatamente sul posto, raggiungendo le due auto. Quella condotta dal 49enne è stata bloccata.

Lo stesso circa venti giorni fa era già stato denunciato dalla malcapitata, che aveva riferito di aver subito maltrattamenti, percosse minacce, altri pedinamenti e atti di stalkeraggio. Adesso, come stabilito dal pm di turno del tribunale di Brindisi, l’uomo si trova presso la casa circondariale di Brindisi, con l’accusa di atti persecutori. 

Moto carabinieri stazione Mesagne-2

In questa circostanza la stazione dell'Arma di Mesagne, guidata dal comandante D'Oria, ha applicato alla lettera le procedure previste dal Codice Rosso, una legge introdotta per tutelare le donne vittime di episodi di stalking. Nonostante la caserma fosse ormai chiusa, infatti, i carabinieri, chiamati sul cellulare, si sono organizzati e sono subito usciti, rispondendo tempestivamente alla richiesta di aiuto.

In questi giorni, fra l'altro, la stazione di Mesagne è stata rinforzata con l'arrivo di tre nuovi militari e l'assegnazione di tre moto voluta dal generale Manzo, comandante della Legione carabinieri Puglia, nell'ottica di potenziamento dei reparti e della proiezione esterna, soprattuto nel centro storico. In questo modo potranno essere ancora più efficaci i servizi di controllo del territorio espletati in sinergia con la compagnia di San Vito dei Normanni diretta dal capitano Antonio Corvino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Spaventoso incidente sulla strada provinciale: due persone ferite

  • Litoranea, scatta sosta selvaggia: parcheggi comunali ignorati

  • Ladri di angurie in trasferta nel Leccese: bloccati dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento