Picchiava e minacciava la ex: emesso divieto di avvicinamento

Dovrà osservare una distanza di non meno di 500 metri e non potrà comunicare con alcun mezzo né con la ex né con i suoi congiunti

OSTUNI – Un 37enne di origini napoletane, L.A. è stato raggiunto da un’ordinanza di divieto di avvicinamento alla ex compagna e ai luoghi abitualmente frequentati dalla stessa e ai suoi genitori, perché accusato di Stalking. Dovrà osservare una distanza di non meno di 500 metri e non potrà comunicare con alcun mezzo né con la ex né con i suoi congiunti.

Il provvedimento restrittivo è stato firmato dal Giudice per le indagini preliminari in accordo con le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Brindisi e condotte da personale del commissariato di polizia di Ostuni.

Nel corso delle indagini avviate dopo la denuncia della donna si è appurato che le violenze, sia fisiche che psicologiche, si sono protratte per diverso tempo e in più occasioni la donna è stata picchiata ma per timore di peggiori conseguenze non si è mai recata in ospedale.  E’ stata inoltre interessata da gravi minacce se avesse continuato a non incontrare il suo ex compagno, il quale non accettava assolutamente la fine della relazione ritenendola una “cosa” di sua esclusiva proprietà.

Ancora una volta si pone l’attenzione sulla necessità di rivolgersi immediatamente alle Istituzioni e presentare immediata denuncia al fine di scongiurare ben più gravi conseguenze.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola alla testa: brindisino ucciso sotto casa a 19 anni

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • "Samara Challenge": a San Pietro si chiede l'intervento delle forze dell'ordine

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Vivere e morire nel ghetto. L'altra faccia dell'emergenza giovanile

Torna su
BrindisiReport è in caricamento