Studio per gas a Selva e Laureto

FASANO – L’amministrazione comunale di Fasano pensa di estendere la rete gas anche a Selva e Laureto. Lo annuncia l’assessore ai Lavori pubblici, Donato Ammirabile, dopo un incontro con due responsabili tecnici di “Ses Reti” ch gestisce la distribuzione del metano sul territorio fasanese, con la dirigente comunale dei Lavori pubblici, Rosa Belfiore.

Un viale a Selva di Fasano

FASANO – L’amministrazione comunale di Fasano pensa di estendere la rete gas anche a Selva e Laureto. Lo annuncia l’assessore ai Lavori pubblici, Donato Ammirabile, dopo un incontro con due responsabili tecnici di “Ses Reti” ch gestisce la distribuzione del metano sul territorio fasanese, con la dirigente comunale dei Lavori pubblici, Rosa Belfiore.

“Ho voluto fortemente questo incontro, giacché mi pare sia giunto il momento di ipotizzare concretamente l’estendimento della rete metanifera nelle località frazionali collinari della Selva di Fasano e di Laureto – afferma l’assessore Ammirabile -. Ormai, a Laureto ma, soprattutto, alla Selva, sono decine le famiglie che hanno deciso di risiedere stabilmente. Selva è meta di villeggianti e di turisti nei mesi estivi, ed è sede di alberghi, case-vacanze, bed and breakfast, ristoranti, ed appare più che logico poter offrire maggiori servizi alle strutture che, quindi, migliorerebbero, a loro volta, l’offerta turistica ai propri clienti-ospiti”.

L’assessore Ammirabile ha proposto ai responsabili tecnici della “Ses Reti” di redigere degli studi di fattibilità sull’estendimento della rete metanifera alla Selva ed a Laureto. “Ho chiesto ai tecnici che predispongano una bozza di progetto, con relativo costo della realizzazione delle nuove condotte centrali metanifere, sia sulla Selva che su Laureto. Si tratterà di predisporre due studi di fattibilità differenti – sottolinea Ammirabile – uno relativamente alla Selva e l’altro che si riferisce a Laureto, in maniera da avere ben chiara la situazione, considerato che le nuove condotte centrali non potrebbero essere le stesse per le due località collinari: ne occorrono, ovviamente, una che diparte da Fasano verso la Selva ed un’altra che si dirama da Fasano verso Laureto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I responsabili-tecnici della “Ses Reti” hanno accolto positivamente la proposta di Ammirabile, riservandosi di predisporre i due studi di fattibilità “nel più breve tempo possibile – assicura l’assessore -, tant’è che nei prossimi giorni, accompagnati dai nostri tecnici comunali, effettueranno degli specifici sopralluoghi sia su Laureto, sia sulla Selva, per prendere contezza dello stato dei territori, soprattutto relativamente alle strade e stradine già esistenti che s’inerpicano fino alle due realtà collinari. Certamente, non sarà un lavoro facile, considerata la struttura delle nostre località collinari – afferma Ammirabile – però i tecnici della Ses Reti si sono detti pronti ad avviare le operazioni per poterci sottoporre nel più breve tempo possibile i due studi di fattibilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento