Svaligiava ville ma era ai domiciliari

ORIA – Sono stati sorpresi dai carabinieri a svaligiare una villa di campagna vicino ad Oria: con l’accusa di furto aggravato in concorso, tre giovani oritani, Michele Cera (33 anni), Rodolfo Mingolla (26 anni) ed un minorenne sono stati arrestati e trasferiti nel carcere di Brindisi e nel centro di prima accoglienza per minori di Monteroni.

ORIA – Sono stati sorpresi dai carabinieri a svaligiare una villa di campagna vicino ad Oria: con l’accusa di furto aggravato in concorso, tre giovani oritani, Michele Cera (33 anni), Rodolfo Mingolla (26 anni) ed un minorenne sono stati arrestati e trasferiti nel carcere di Brindisi e nel centro di prima accoglienza per minori di Monteroni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Cera però, che avrebbe dovuto trovarsi a casa perché in regime di arresti domiciliari, è stato contestato anche il reato di evasione. I carabinieri hanno sorpreso i tre mentre tentavano di rubare le suppellettili presenti in casa: nell’auto utilizzata per il furto, avevano già rubato merce per un valore di 15 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento