Inscena una truffa per raggirare due amici: smascherato dai carabinieri

Un 38enne tenta di intascare 2650 euro ricevuti da amici per prenotare una vacanza a Torre Canne, inventandosi una truffa

BRINDISI – Gli era stata affidata la somma di 2650 euro per prenotare una vacanza per conto di una coppia di amici, ma con un raggiro ha tentato di intascarsi la somma. Un 38enne di Cellamare (Bari) oltre a ingannare gli amici, ha tentato anche di prendersi gioco dei carabinieri, ma gli è andata male.

L’uomo mesi fa si è presentato presso la caserma della stazione di Brindisi Centro, denunciato querela di truffa a carico di una persona alla quale aveva versato la somma ricevuta dagli amici, per prenotare una vacanza in un villaggio turistico di Torre Canne.  Ma i militari hanno appurato che il querelante il soggetto querelato in realtà non esisteva, in quanto il nome fornito dal 38ene era di fantasia. Contestualmente lo stesso aveva consegnato documentazione falsa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento