Dodici rapine anche con maschere in quattro mesi: due condanne in abbreviato

Otto anni a Patrizio Tamburrini, 36, di Oria, e sei a Vincenzo Tramontano, 19, di Latiano

BRINDISI – Condannati con l’accusa di aver messo a segno 12 rapine in quattro mesi, colpi consumati in supermercati, tabaccherie e farmacie delle province di Brindisi e Taranto. Otto anni di reclusione sono stati inflitti a Patrizio Tamburrini, 36 anni, di Oria, in due occasioni rapinatore mascherato, e sei anni a Vincenzo Tramontano, 19 anni, di Latiano,, alias il “napoletano”, per le sue origini.

Le condanne

TAMBURRINI Patrizio, classe 1982-3La sentenza è stata pronunciata nella serata di ieri dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Brindisi, di fronte al quale si è svolto il processo con rito abbreviato chiesto dai difensori dei due imputati. Entrambi furono arrestati dai carabinieri lo scorso mese di maggio, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip  Giuseppe Biondi, su richiesta del  sostituto procuratore Pierpaolo Montinaro.  

Le indagini hanno permesso di ricostruire i colpi consumati nel periodo di tempo compreso tra dicembre 2017 e aprile 2018, per un bottino complessivo di circa ventimila euro.

Le rapine

 Nove rapine commesse in provincia di Brindisi: tre a Torre Santa Susanna, una Cellino San Marco, una a Villa Castelli, una a Erchie, una a Francavilla Fontana, una a San Michele Salentino, una a Carovigno e tre in provincia di Taranto, a San Giorgio Jonico, Uggiano Montefusco e Grottaglie.

Otto le azioni nei supermercati: a San Giorgio Jonico, Cellino San Marco, Uggiano Montefusco, Villa Castelli, Francavilla Fontana, Grottaglie, Carovigno e Torre Santa Susanna. Una tabaccheria presa di mira: l’esercizio  “Di Maggio” a Torre Santa Susanna. Una rapina  nella farmacia “San Michele” di San Michele Salentino, una  nella parafarmacia “Volpe” di Erchie e una nell’attività commerciale di prodotti per la casa e l’igiene “Bolle di sapone” in Torre Santa Susanna.

L’auto

Elemento costante nelle rapine era una Nissan Micra di colore grigio. Comune denominatore in tutti i colpi, indicata con precisione  dai testimoni in dieci casi su 12, con annotazione anche di alcuni numeri di targa.

L’utilitaria è risultata rubata il 17 ottobre 2017 a Ostuni, da Tamburrini (nella foto in alto). Era stata parcheggiata da un anziano che aveva dimenticato le chiavi inserite.

I militari hanno  passato al setaccio gli archivi della Motorizzazione e le Banche Dati, per riscontrare la combinazione alfanumerica della targa con il modello dell'autovettura. Questa attività ha consentito a una pattuglia delle Stazioni di Torre Santa Susanna ed Erchie, l’11 aprile scorso, di intercettare la Nissan Micra.

Foto arresto TAMBURRINI (2)-2

La pistola

Alla guida c’era Tamburrini: forzò il posto di blocco, ci fu un inseguimento durato mezz’ora, terminato quando l’auto finì contro un muretto a secco e poi contro un albero di ulivo. I carabinieri scoprirono che Tamburrini non aveva mai conseguito la patente.

Nell’abitazione venne trovata  una pistola in metallo tipo Beretta 92 a salve marca “Bruni” calibro 8, modificata con l’asportazione del tappo rosso. Le immagini registrate dalle telecamere dei sistemi di videosorveglianza hanno permesso di accertare la presenza di Tamburrini in sei rapine. Era armato di pistola scacciacani.

La maschera

In una circostanza, il 23 gennaio 2018, in periodo di carnevale, per la  rapina nel negozio “Bolle di sapone” di Torre Santa Susanna, aveva usato una maschera in plastica molto sottile di colore bianco verde e rosso; il 29 dicembre 2017 invece, nel corso della rapina alla tabaccheria “Di Maggio” aveva indossato una giacca mimetica con stellette, poi bruciata.

TRAMONTANO Vincenzo, classe 1998-4Nei supermercati di Uggiano Montefusco, Villa Castelli e Cellino San Marco, si impossessò della cassa riuscendo persino a strappare i cavi di collegamento.

Il complice

 Nei supermercati di Francavilla Fontana, Grottaglie e Torre Santa Susanna fece irruzione con Tramontano. Nella farmacia di San Michele Salentino e nel supermercato “Di Meglio” di Carovigno agì solo Tramontano, mentre Tamburrini lo aspettò in auto. Viceversa, nel supermercato “Alter” di Torre Santa Susanna Tamburrini entrò,  mentre l’altro lo aspettò al volante della Nissan Micra.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Con la speranza che li trascorrano interamente in carcere. E SENZA SCONTI DI PENA.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Strage nella notte, tre giovani morti in un incidente stradale

  • Sport

    Banks torna in tempo per il difficile spareggio con Varese

  • Sport

    Scontri dopo Fasano-Altamura: per undici ultras Daspo e denuncia

  • Cronaca

    "Spari in un'abitazione": si indaga, un uomo interrogato

I più letti della settimana

  • Strage nella notte, tre giovani morti in un incidente stradale

  • Tragedia sulla strada Ostuni-Montalbano: morti due ragazzi

  • Rapinatori nell'ufficio postale del Casale: "Tranquilli, vi vogliamo bene ragazzi"

  • Attaccati e feriti da pitbull, cavalla sbalza il padrone e fugge in paese

  • Trasportavano parti auto rubata: inseguiti e presi dalla Polstrada

  • Giovane disoccupata voleva lanciarsi nel vuoto, bloccata da passante

Torna su
BrindisiReport è in caricamento