Tra "i luoghi del cuore" del Fai, il tempietto di San Miserino nei primi posti in classifica

Il tempietto di San Miserino di San Donaci, situato in contrada Monticello, è tra i “luoghi del cuore” che il Fai (Fondo ambiente italiano) potrebbe riqualificare e mettere a disposizione dei cittadini

SAN DONACI – Occupa il 18esimo posto nella classifica nazionale, il terzo nella categoria delle aree archeologiche. Il quinto nella classifica regionale e il primo in quella provinciale. Il tempietto di San Miserino di San Donaci, situato in contrada Monticello, è tra i “luoghi del cuore” che il Fai (Fondo ambiente italiano) potrebbe riqualificare e mettere a disposizione dei cittadini, nell’ambito dell’ottava edizione del censimento “I luoghi del cuore” promosso in collaborazione con Intesa San Paolo Spa con lo scopo di sensibilizzare cittadini e istituzioni sul tema della tutela e della valorizzazione del patrimonio storico, artistico, naturalistico del Paese. Fino a questo momento il tempietto di San Miserino ha ottenuto 1692 voti.

La partecipazione al censimento, che è gratuita e rivolta a tutti,  avviene attraverso la segnalazione di uno o più luoghi, e le segnalazioni san miserino-2-3possono essere effettuate dal 17 maggio al 30 novembre 2016. Il Fai poi stila una classifica sulla base della quale assegna i contributi per la riqualificazione. Il primo classificato si aggiudica 50mila euro, il secondo 40mila e il terzo 30mila. Inoltre sono previsti contributi economici aggiuntivi, indipendentemente dalla posizione in classifica, sulla base di specifici progetti di azione, che dovevano essere presentati al Fai entro giugno 2017: 7mila euro per tutti i luoghi sopra i 100mila voti  e  4mila per i luoghi sopra i 50mila voti. Il Luogo che risulterà maggiormente votato nelle filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo, purché abbia raggiunto una soglia minima di 1.500 segnalazioni, riceverà un contributo di 5mla euro indipendentemente dalla sua posizione finale, da destinare a un progetto subordinati all’approvazione del Fai, entro un anno dall’annuncio dei risultati del censimento.

Per quanto riguarda il Comune di San Donaci, è stato costituito il comitato “San Miserino for president” composto da diverse associazioni culturali presenti sul territorio, favorevoli alla candidatura del tempietto di San Miserino.

“Attraverso il comitato si è sensibilizzata la cittadinanza sull'importanza di questo monumento e sulla bellezza del luogo che lo ospita, a partire dalla fonte perenne denominata "fonte rivalis", grazie alle cui acque l'uomo si è insediato nella zona e quindi ha potuto costruire il tempietto di San Miserino – si legge nella nota di presentazione del progetto - si sta altresì  rivolgendo  all'attenzione dei media e di una quantità di gente più grande possibile l'esistenza di questo tempietto, il suo essere un unicum in tutta la Puglia. E’ chiaro che per far ciò deve essere recuperato e quindi oggetto di una gestione in grado di poter soddisfare le aspettative e per questo l'ambizione è quella di realizzare un progetto da presentare ai vertici del Fai e sperare in qualche intervento di recupero”.

Diverse sono state le giornate di promozione del luogo e occasioni di raccolta firme per proseguire nell’intento di divenire, appunto “un luogo del cuore”. castello alfonsino-2L’Amministrazione comunale ha accettato di buon grado e con soddisfazione la volontà di aderire alla campagna dei "luoghi del cuore”.

“Importante è avere tutti la convinzione che investire in cultura significhi non solo salvare il nostro passato e la nostra identità, ma anche produrre ricchezza con ricadute positive sul territorio - commenta l’assessore Agnese Baldassarre - inoltre vorrei davvero ringraziare tutti i concittadini che si sono impegnati e si stanno impegnando nella buona riuscita delle attività del Comitato per raggiungere l’obiettivo di sensibilizzzione al valore fondamentale dei nostri Beni culturali e paesaggistici perché conoscere è il primo passo per amare e dunque difendere qualcosa che ci appartiene”.

Il prossimo 16 ottobre 2016, la Delegazione di Brindisi del Fondo Ambiente Italiano si propone di organizzare la V edizione della Fai Marathon, uno degli eventi più seguiti dal pubblico e importanti per la fondazione ed in questa occasione, nell’itinerario studiato si passerà per San Donaci e il suo Tempietto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti