Traffico di droga dall'Albania: giovane fermato con cinque chili di eroina

Il 24enne è stato sottoposto a perquisizione nel porto di Durazzo, mentre stava per imbarcarsi a bordo di un traghetto

BRINDISI – Non solo hascisc e marijuana (che arrivano a tonnellate verso le coste salentine), anche l’eroina rientra nel giro d’affari delle organizzazioni dedite al traffico di sostanze stupefacenti, di armi e di essere umani fra i Balcani e la Puglia.

Era infatti diretto verso un porto pugliese un ragazzo di 24 anni che è stato sorpreso con 5 chilogrammi di eroina all’interno del porto di Durazzo, il più grande dell’Albania, mentre stava per imbarcarsi a bordo di un traghetto diretto verso un porto pugliese. Il giovane è stato arrestato dalla polizia di confine del Paese delle Aquile, in collaborazione con i finanzieri italiani del Nucleo di frontiera. 

IL VIDEO DELLA PERQUISIZIONE

Il ragazzo, originario di Valona (Albania), già noto alle forze dell’ordine, alla vista degli uomini in divisa e davanti ai successivi controlli dei suoi documenti, ha mostrato chiari segnali di nervosismo. Atteggiamento che si è poi acuito davanti a un agente in compagnia del cane antidroga.

A quel punto, il 24enne avrebbe persino cercato di rinunciare al viaggio. Ma è stato perquisito e trovato in possesso dello stupefacente, all’interno di un corpetto, sotto il maglione. Da quei 5 chili se ne sarebbero potuti ricavare ben 40, con un ricavo totale di circa un milione e 600 mila euro. Al termine degli accertamenti, il giovane trafficante è stato accompagnato negli uffici della polizia e dai militari guidati dal colonnello Luca De Paolis, interrogato e poi tratto in arresto.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Scontro fra tre auto sulla strada per il mare: un morto e nove feriti

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento