Truffa del falso avvocato ai danni di un anziano: arrestato il responsabile

Un 78enne di Erchie aveva consegnato 2mila euro in denaro, orologi e collane d'oro a un uomo che si era spacciato per un avvocato mandato dalla polizia per ottenere il rilascio dei figli

ERCHIE – Stavolta è un 78enne di Erchie la vittima dell’ennesima truffa con il trucco del falso avvocato perpetrata nel Brindisino. Il copione è stato identico a quello utilizzato per tanti altri colpi andati a segno: nella tarda mattinata di ieri la vittima viene raggiunta da una telefonata sull’utenza fissa di casa. Dall’altra parte della cornetta un sedicente poliziotto che intima di pagare 6.000 euro per liberare i figli dell’anziano trattenuti presso gli uffici della questura di Brindisi. 

Dopo pochi minuti presso la casa della vittima si presentano due persone ben vestite che si qualificano quali avvocati mandati dalla Polizia per riscuotere il denaro. L’anziano, colto di sorpresa e colpito negli affetti più cari, non esita a consegnare 2.000 euro in contanti, nonché 2 orologi e 3 collane in oro, in pratica tutti in valori detenuti in casa. Accaparrato il bottino i due malviventi varcano frettolosamente l’uscio di casa per guadagnarsi la fuga. Nel frangente transita una pattuglia della locale stazione Carabinieri. 

I militari, intuita la possibile commissione di un reato, non esitano ad intervenire riuscendo a bloccare uno dei due delinquenti, mentre l’altro riesce a salire a bordo di un’autovettura e fuggire, facendo perdere le proprie tracce. L’arrestato, trovato in possesso dei valori in oro, riconsegnati poi alla vittima, è stato identificato in Giovanni Tesone, 23enne da Napoli, con vari precedenti per truffa. Lo stesso nel tardo pomeriggio di ieri è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi, mentre sono attive le indagini per identificare il complice.

Ancora una volta il comando provinciale dei carabinieri di Brindisi, nel rinnovare le raccomandazioni più volte formulate per prevenire simili odiosi reati commessi nella totalità dei casi in pregiudizio di anziani indifesi e soli, invitano tutti i cittadini a segnalare tempestivamente la presenza di autovetture e/o persone sospette. La tempestività delle comunicazioni sono fondamentali per garantire un intervento efficace.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Gse: sindacati e Dcm ancora distanti, in bilico 225 lavoratori

  • Cronaca

    Droga e bionde, indagato latitante da una settimana

  • Cronaca

    Valuta non dichiarata per 17mila euro: denunciato

  • Cronaca

    Dune costiere, pulizia straordinaria del parco regionale

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale: una donna perde la vita, sei i veicoli coinvolti

  • Lutto fra gli operatori portuali brindisini: è morto Massimo Sciscio

  • Caccia, cambiano le regole: multe salate per i trasgressori

  • Gasolio sporco, i benzinai: "Noi vittime almeno quanto gli automobilisti"

  • “Sto all’hotel, se cado ci facciamo male tutti: 140mila euro con le sigarette”

  • "Cerano non chiude e non inquina, e non sarà riconvertita a gas"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento