Tuturano senza bancomat dalla notte dell’assalto: "Stanchi dei disagi"

Non è ancora stata riaperta la filiale della Banca Popolare Pugliese presa di mira lo scorso 16 settembre. Gli utenti chiedono chiarezza

TUTURANO – Per raggiungere il bancomat più vicino bisogna percorrere i circa 10 chilometri di distanza dal capoluogo. Dalla notte fra il 15 e il 16 settembre, quando una banda fece saltare in aria la postazione della Banca Popolare pugliese di via Adigrat, l’unico istituto di credito della frazione di Tuturano è chiuso.

Una persona del posto, a nome degli utenti della filiale di via Adigrat, chiede che si faccia chiarezza sui tempi per la riapertura della banca. “E’ passato più di un mese – afferma il cittadino – dal furto. Da allora i correntisti della Bpp sono costretti a recarsi presso gli sportelli (uno in viale Commenda, l’altro in corso Roma) situati nel centro cittadino.  Noi vorremmo sapere con certezza che fine farà la banca in cui ci sono i nostri conti correnti. Ci auguriamo che possa arrivare a breve una risposta definitiva. Chiediamo solo chiarezza”.

Disagi analoghi sono stati patiti anche dai correntisti della Banca nazionale del lavoro, i cui bancomat vennero assaltati, sempre con la tecnica dell’esplosione tramite immissione di gas, la notte fra il 7 e l’8 luglio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento