Barista ubriaco alla guida rimane coinvolto in incidente: denunciato

Un barista di Ostuni, 24 anni, è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Fasano per guida in stato di ebbrezza alcolica

OSTUNI – Un barista di Ostuni, 24 anni, è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Fasano per guida in stato di ebbrezza alcolica. Il giovane alla guida della propria Volkswagen Golf, alle 3.30  della notte di Capodanno, è rimasto coinvolto in un sinistro stradale, in via Teano a Fasano, avvenuto con altro automobilista rimasto illeso.

Dagli specifici accertamenti sanitari finalizzati ad accertare l’eventuale stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di bevande alcoliche, o di sostanze stupefacenti, è emersa la positività del barista all’alcol con un tasso pari a 0.92 g/l. La patente di guida è stata ritirata.

La norma di riferimento per la guida in stato di ebbrezza

La norma di riferimento per quanto riguarda la guida in stato di ebbrezza è l’art.186 del codice della strada che punisce le condotte di chi guida in stato di ebbrezza alcolica. Le sanzioni, previste variano a seconda del tasso alcolemico riscontrato, vi sono tre soglie: la prima per valori superiori a 0,5g/l e non superiori a 0,8g/l (grammi/litro) contempla una sanzione di natura amministrativa pecuniaria con la depenalizzazione dell’illecito; la seconda con un tasso alcolemico superiore a 0,8g/l e non superiore a 1,5g/l integra una contravvenzione punita con le pene congiunte dell’ammenda e dell’arresto; la terza con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l è punita con sanzioni congiunte dell’arresto e dell’ammenda comminate in misura maggiore rispetto alla seconda soglia.

Alle sanzioni più afflittive previste dalla terza soglia si aggiunge la confisca obbligatoria del veicolo – salvo che non appartenga a terzi – e la revoca della patente di guida. Previsto un aggravamento della pena nel caso in cui il conducente in stato di ebbrezza provochi un sinistro stradale ed ancora considerato l’allarme sociale connesso alle condotte che si verificano in orario notturno è stata prevista specifica aggravante che si applica nel caso in cui la guida in stato di ebbrezza venga commessa tra le 22 e le ore 07.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • La Polstrada recupera auto rubata dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento