Barista ubriaco alla guida rimane coinvolto in incidente: denunciato

Un barista di Ostuni, 24 anni, è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Fasano per guida in stato di ebbrezza alcolica

OSTUNI – Un barista di Ostuni, 24 anni, è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Fasano per guida in stato di ebbrezza alcolica. Il giovane alla guida della propria Volkswagen Golf, alle 3.30  della notte di Capodanno, è rimasto coinvolto in un sinistro stradale, in via Teano a Fasano, avvenuto con altro automobilista rimasto illeso.

Dagli specifici accertamenti sanitari finalizzati ad accertare l’eventuale stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di bevande alcoliche, o di sostanze stupefacenti, è emersa la positività del barista all’alcol con un tasso pari a 0.92 g/l. La patente di guida è stata ritirata.

La norma di riferimento per la guida in stato di ebbrezza

La norma di riferimento per quanto riguarda la guida in stato di ebbrezza è l’art.186 del codice della strada che punisce le condotte di chi guida in stato di ebbrezza alcolica. Le sanzioni, previste variano a seconda del tasso alcolemico riscontrato, vi sono tre soglie: la prima per valori superiori a 0,5g/l e non superiori a 0,8g/l (grammi/litro) contempla una sanzione di natura amministrativa pecuniaria con la depenalizzazione dell’illecito; la seconda con un tasso alcolemico superiore a 0,8g/l e non superiore a 1,5g/l integra una contravvenzione punita con le pene congiunte dell’ammenda e dell’arresto; la terza con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l è punita con sanzioni congiunte dell’arresto e dell’ammenda comminate in misura maggiore rispetto alla seconda soglia.

Alle sanzioni più afflittive previste dalla terza soglia si aggiunge la confisca obbligatoria del veicolo – salvo che non appartenga a terzi – e la revoca della patente di guida. Previsto un aggravamento della pena nel caso in cui il conducente in stato di ebbrezza provochi un sinistro stradale ed ancora considerato l’allarme sociale connesso alle condotte che si verificano in orario notturno è stata prevista specifica aggravante che si applica nel caso in cui la guida in stato di ebbrezza venga commessa tra le 22 e le ore 07.

Potrebbe interessarti

  • Rimedi e soluzioni per pulire il box doccia

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Farmaci generici e farmaci di marca: sono uguali?

  • Come organizzare una cena a buffet a casa

I più letti della settimana

  • Cadavere di un uomo nella zona industriale: trovata pistola, un colpo al petto

  • Ritrovato il giovane mesagnese scomparso a Milano ad aprile scorso

  • Vessata per 18 anni dal marito e dalla suocera: l'incubo di una donna

  • Abusi sessuali sulle nipotine minorenni: arrestato il nonno

  • Tir si ribalta, poi tamponamento a catena: doppio incidente sulla statale

  • Messaggi su Facebook, lite in famiglia sulla spiaggia: cinque denunce

Torna su
BrindisiReport è in caricamento