Un minuto di silenzio del consiglio regionale per l'operaio caduto

Un minuto di silenzio del consiglio regionale per l'operaio caduto

Cosimo Manfreda, la vittima

BARI - Un minuto di silenzio in apertura della seduta del Consiglio regionale pugliese, questa mattina a Bari, dedicato all'operaio brindisino caduto in un grave incidente sul lavoro la scorsa settimana all'interno dello stabilimento Sanofi Aventis, Cosimo Manfreda. Il presideinte dell'assemblea Onofrio Introna ha ricordato che  “a Brindisi lo scorso 10 giugno si è verificato un grave incidente nel quale è deceduto un operaio, Cosimo Manfreda, mentre quattro suoi colleghi sono rimasti feriti. Quella che si combatte sui cantieri - ha sottolineato Introna - è una guerra assurda, incomprensibile ed irragionevole, nella quale innocenti lavoratori continuano inconsapevolmente a perdere la vita".

Sempre in una nota diramata dall'ufficio stampa della Regione, che riporta l'intervento di Introna, si legge che "fare in modo che questa riflessione segni l’epilogo di un fenomeno tanto devastante quanto malvagio, è responsabilità che attiene anche le nostre funzioni. Serve qualcosa di più che dire basta a queste stragi. Ai feriti rivolgo l’augurio di pronta guarigione; ai familiari di Cosimo Manfreda, ignaro eroe del lavoro, va il cordoglio del Consiglio regionale che invito a osservare un minuto di raccoglimento”. La seduta del consiglio è dedicata alle linee programmatiche della nuova giunta Vendola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A Brindisi, lo scorso 10 giugno – ha ricordato il presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna - si è verificato un grave incidente nel quale è deceduto un operaio, Cosimo Manfreda, mentre quattro suoi colleghi sono rimasti feriti. Quella che si combatte sui cantieri è una guerra assurda, incomprensibile ed irragionevole, nella quale innocenti lavoratori continuano inconsapevolmente a perdere la vita. Fare in modo che questa riflessione segni l’epilogo di un fenomeno tanto devastante quanto malvagio, è responsabilità che attiene anche le nostre funzioni. Serve qualcosa di più che dire basta a queste stragi. Ai feriti rivolgo l’augurio di pronta guarigione; ai familiari di Cosimo Manfreda, ignaro eroe del lavoro, va il cordoglio del Consiglio regionale che invito a osservare un minuto di raccoglimento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento