Un sacerdote di Damasco racconta i sette anni di conflitti in Siria

Sabato 19 e domenica 20 gennaio la Fondazione pontificia "Aiuto alla Chiesa che soffre" organizzerà due giornate di testimonianza sulla Siria 

VILLA CASTELLI - Sabato 19 e domenica 20 gennaio la Fondazione pontificia "Aiuto alla Chiesa che soffre" organizzerà due giornate di testimonianza sulla Siria a Villa Castelli nella chiesa San Vincenzo de' Paoli (Via XX Settembre 2). Testimone sarà Don Ihab Alrachid, della Chiesa greco-melchita cattolica, dal 1999 è sacerdote della diocesi di Damasco, nella martoriata Siria. Don Ihab racconterà questi drammatici 7 anni e mezzo di conflitto, durante i quali molti cristiani hanno abbandonato il Paese, e le difficili condizioni attuali che vedono la Chiesa in prima linea per aiutare non soltanto i propri fedeli ma l’intera popolazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal 2011 ad oggi" Aiuto alla Chiesa che soffre" ha donato circa 30 milioni di euro per progetti in Siria. Gli orari delle celebrazioni sono i seguenti: sabato ore 18; domenica ore 7.30, 9, 10, 11.15 e 18. La Fondazione pontificia "Aiuto alla Chiesa che soffre" sostiene da 70 anni la Chiesa in tutto il mondo – realizzando circa 6mila progetti l’anno in 150 paesi – e denuncia costantemente le violazioni alla libertà religiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento