Un sacerdote di Damasco racconta i sette anni di conflitti in Siria

Sabato 19 e domenica 20 gennaio la Fondazione pontificia "Aiuto alla Chiesa che soffre" organizzerà due giornate di testimonianza sulla Siria 

VILLA CASTELLI - Sabato 19 e domenica 20 gennaio la Fondazione pontificia "Aiuto alla Chiesa che soffre" organizzerà due giornate di testimonianza sulla Siria a Villa Castelli nella chiesa San Vincenzo de' Paoli (Via XX Settembre 2). Testimone sarà Don Ihab Alrachid, della Chiesa greco-melchita cattolica, dal 1999 è sacerdote della diocesi di Damasco, nella martoriata Siria. Don Ihab racconterà questi drammatici 7 anni e mezzo di conflitto, durante i quali molti cristiani hanno abbandonato il Paese, e le difficili condizioni attuali che vedono la Chiesa in prima linea per aiutare non soltanto i propri fedeli ma l’intera popolazione.

Dal 2011 ad oggi" Aiuto alla Chiesa che soffre" ha donato circa 30 milioni di euro per progetti in Siria. Gli orari delle celebrazioni sono i seguenti: sabato ore 18; domenica ore 7.30, 9, 10, 11.15 e 18. La Fondazione pontificia "Aiuto alla Chiesa che soffre" sostiene da 70 anni la Chiesa in tutto il mondo – realizzando circa 6mila progetti l’anno in 150 paesi – e denuncia costantemente le violazioni alla libertà religiosa.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Locali e attrezzature sporchi e ragnatele sulle pareti: chiuso panificio

  • Incidente al solito incrocio tra le provinciali: coinvolti due auto e un camion

  • Auto si ribalta sulla superstrada: illesi tre giovani brindisini

  • Botte a mamma, papà e sorella per avere soldi: arrestato un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento