Una lupara nel casolare abbandonato

BRINDISI – Controlli a tappeto da parte degli agenti della Sezione volanti della questura di Brindisi nell'ambito di un servizio teso alla prevenzione di furti e rapine. Nella notte scorsa gli uomini del vice questore Alberto D'Alessandro hanno setacciato le campagne del Brindisino ed eseguito perquisizioni a carico di personaggi con alle spalle precedenti specifici.

L'arma rinvenuta dalla polizia

BRINDISI – Controlli a tappeto da parte degli agenti della Sezione volanti della questura di Brindisi nell'ambito di un servizio teso alla prevenzione di furti e rapine. Nella notte scorsa gli uomini del vice questore Alberto D'Alessandro hanno setacciato le campagne del Brindisino ed eseguito perquisizioni a carico di personaggi con alle spalle precedenti specifici.

È così che in un casolare abbandonato di contrada Mascava, è stato trovato un fucile da caccia a canne mozzate completo di munizioni. Impegnati nel servizio antirapina, disposto da nuovo questore Giuseppe Cucchiara, cinque equipaggi fra volanti, nibbio e poliziotti di quartiere della Questura di Brindisi. L'arma è stata sequestrata e sono state avviate indagini tese a individuare un collegamento tra il fucile e il possessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con arresto, denunce e ritrovamento di auto rubata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento