Fermato a posto di blocco: in auto 20 chili di molluschi pescati di frodo

Un uomo di Tuturano fermato dai carabinieri a Campo di Mare. Arriva pure la Guardia Costiera: multa di 4mila euro

SAN PIETRO VERNOTICO – Trasportava nel portabagagli dell’auto venti chili tra ostriche e mussoli (definizione locale, piedi di capra; scientifica arca di Noè) provenienti da una attività di pesca illegale, ma è finito in un posto di controllo dei carabinieri della stazione di San Pietro Vernotico. Conclusione, multa di 4mila euro per un 35enne residente a Tuturano, e molluschi sequestrati e rilasciati in mare, visto che erano ancora vitali.

L’episodio è avvenuto sulla costa, a Campo di Mare. Constatata la presenza del ricco carico destinato presumibilmente a ristoranti della zona, pescherie o alla vendita in strada, i carabinieri hanno avvertito i colleghi della Sezione di Polizia marittima della Guardia Costiera di Brindisi, per la contestazione delle violazioni di legge e la valutazione dello stato dei molluschi.

Ostriche e mussoli, pescati ovviamente con l’ausilio di attrezzature subacquee, eccedevano come peso il quantitativo massimo di 5 chili consentiti per la pesca sportiva, e il soggetto poi sanzionato non era un pescatore professionale regolarmente autorizzato e iscritto agli elenchi della Capitaneria di Porto. Da qui la maxi-multa (la norma prevede, in proporzione al quantitativo, anche un massimo di 50mila euro per la pesca di frodo).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Brindisi: i carabinieri scoprono undici furbetti del reddito di cittadinanza

  • Notte movimentata: rissa tra giovani e spari contro un'auto

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento