Entra in un ufficio postale e si spaccia per poliziotto: denunciato

Si tratta di un 30enne del Brindisino entrato in azione a Manduria. Presso la sua abitazione trovate tre cartucce clandestine

MANDURIA – E’ entrato in un ufficio postale qualificandosi come agente di polizia, ma con le forze dell’ordine non aveva nulla a che fare. Con ogni probabilità aveva in animo di compiere una truffa un 30enne originario della provincia di Brindisi che nella giornata di ieri (venerdì 26 luglio) è stato denunciato a piede libero dal personale del commissariato di polizia di Manduria, per il reato di usurpazione di titolo e di detenzione abusiva di armi.

Gli agenti si sono attivati dopo una segnalazione arrivata alla sala operativa del commissariato. La presenza di quella persona che cercava di farsi passare per poliziotto, del resto, non poteva non destare sospetti. Sul posto si è recato un equipaggio della Volanti. Raggiunto dagli uomini in divisa, il 30enne non ha fornito alcuna spiegazione sul motivo della sua presenza in quegli uffici, né del suo essersi qualificato come poliziotto. 

Dopo aver accertato la falsità delle sue dichiarazioni, i poliziotti hanno effettuato una perquisizione del veicolo a bordo del quale l'uomo aveva raggiunto l’ufficio postale, senza riscontrare alcuna irregolarità. Presso la sua abitazione, invece, gli agenti hanno rinvenuto tre cartucce calibro 12 illegalmente detenute. 

“Anche questa vicenda – sottolinea il questore di Taranto, Giuseppe Bellassai – è la dimostrazione di quanto l’attenzione e la tempestività delle richieste di intervento riescano a rendere i nostri interventi efficaci. E questa una buona occasione per ricordare di prestare sempre la massima attenzione alle truffe, ormai sempre più “fantasiose”: al minimo dubbio chiamate il 113 o gli altri numeri di emergenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento