Vende uno smartphone on line, incassa i soldi ma non lo spedisce

I carabinieri della stazione di Pezze di Greco hanno denunciato per truffa D.F. 57 anni 

FASANO - I carabinieri della stazione di Pezze di Greco, al termine degli accertamenti scaturiti dalla denuncia presentata da una impiegata 27enne del luogo, hanno denunciato per il reato di truffa, D.F. 57 anni di Messina. L'attività investigativa ha consentito di accertare che la 57enne, dopo aver ricevuto dalla brindisina su carta "postepay" una ricarica di 310 euro quale anticipo per l'acquisto di uno smartphone "Samsung S7" messo in vendita su un sito internet di acquisti on line, ha volontariamente interrotto i rapporti con la vittima non adempiendo a quanto pattuito. La truffatrice non è nuova a episodi del genere. Nello scorso mese di febbraio aveva truffato con analogo sistema una ragazza di Granarolo dell'Emilia (Bo), interessata all'acquisto on line di uno smartphone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

  • Litoranea, scatta sosta selvaggia: parcheggi comunali ignorati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento