Immortalato dalle videocamere mentre danneggia il furgone del rivale

Scoperto e denunciato dai carabinieri un bracciante di Brindisi che aveva agito nottetempo, per vecchi rancori

Brindisi, Piazza Virgilio

BRINDISI – Salda il conto con il rivale prendendo di mira il mezzo da lavoro di questi, agendo nel cuore della notte ma ignaro – molto probabilmente – che la città è zeppa di videocamere di sorveglianza. Così il danno di circa mille euro causato al furgone Iveco della vittima dell’azione ritorsiva è solo uno dei problemi che un bracciante agricolo brindisino di 48 anni dovrà affrontare con la giustizia.

L’uomo è stato identificato dai carabinieri della stazione di Brindisi Centro, al termine dell’esame dei frame delle registrazioni effettuate dalle videocamere presenti nella zona, e dovrà rispondere del reato di danneggiamento, per il quale è stato denunciato a piede libero. Tutto è avvenuto in piazza Virgilio, tra viale Commenda e via Santa Maria Ausiliatrice, come già detto a notte fonda.

Le immagini acquisite dai carabinieri mostrano l’uomo che sopraggiunge alla guida della propria auto, si ferma accanto al furgone della persona da colpire (un agricoltore di 60 anni), estrae da un calzino un coltello e squarcia i quattro pneumatici del veicolo. Quindi, riparte.

Ma solo per tornare poco dopo: infatti, il bracciante poi scoperto e denunciato, non pago di aver bucato le gomme al furgone, si era allontanato solo per armarsi di un corpo contundente con cui ha infranto il vetro lato passeggero del mezzo, per poi ripartire nuovamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riguardo il probabile movente del danneggiamento, si ipotizzano precedenti dissapori in ambito lavorativo tra la famiglia del danneggiato e quella del bracciante denunciato, scoperto grazie al “Grande Fratello”, testimone assai scomodo dell’incursione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento