Ville con piscina per centinaia di 'contadini' /I nomi

FRANCAVILLA FONTANA - Sono 380 in tutto gli immobili per cui si ritiene che vi sia irregolarità, ma solo per 90 al momento è stato richiesto dal pm Valeria Farina Valaori e disposto dal gip Giuseppe Licci il sequestro preventivo. Gli altri sono comunque ad alto rischio d’essere avvolti dai sigilli. Si valuterà in seguito.

Il sostituto procuratore Valeria Farina Valaori

FRANCAVILLA FONTANA - Sono 380 in tutto gli immobili per cui si ritiene che vi sia irregolarità, ma solo per 90 al momento è stato richiesto dal pm Valeria Farina Valaori e disposto dal gip Giuseppe Licci il sequestro preventivo. Sono le costruzioni per cui era stata presentata documentazione palesemente falsa, ce ne sono altre per cui la documentazione è incompleta e che sono comunque ad alto rischio d’essere avvolte dai sigilli. Si valuterà in seguito. Per il momento gli indagati sono 199 e vi è tra questi anche l’ex dirigente dell’Utc di Francavilla Fontana, Fulgenzio Clavica, già presidente dell’ordine degli architetti e non nuovo a inchieste giudiziarie, in compagnia di altri cinque dirigenti comunali.

L’indagine, delegata alla polizia municipale è complessa e articolata. E’ stato nominato un consulente tecnico dal pm, l’ingegnere del Cnr di Bari Michele Stella, che è lo stesso che si è occupato della lottizzazione abusiva di Acque Chiare. Una lottizzazione abusiva anche questa, che avrebbe provocato uno “scempio” nelle campagne di Francavilla Fontana. Tutto illegittimo: dalle dichiarazioni mendaci dei falsi braccianti agricoli, in realtà impiegati, commercianti, pensionati, ai permessi per costruire, oltre che alle autorizzazioni in merito ai terreni con tutela paesaggistica. Irregolarità a tutto campo, per altro macroscopiche secondo pm e gip. Oltre che un inspiegabile sovrannumero di contadini, “finti contadini” per l’accusa, che avrebbero realizzato villette con piscina “senza pagare gli oneri di urbanizzazione” simulando di voler costruire fabbricati da destinare all’agricoltura. Tutto ciò fino agli ultimi mesi del 2012.

Sono contestati reati di falso, di abuso edilizio e di lottizzazione abusiva. Secondo quanto riportato nel provvedimento non vi sarebbe “alcuna conformità alla disciplina urbanistica” e non solo “non vi sarebbe alcuna compatibilità paesaggistica per gli interventi in aree tutelate”. Lo stato dei luoghi “è apparso frequentemente difforme dal progetto, nei casi di edificazione in corso di esecuzione sono stati accertati aumenti di cubatura, variazioni di minima entità non sono mai state denunciate e autorizzate”. Non “è mai stata riscontrata attività di coltura o uso agricolo dei fondi interessati” e neppure “la messa dimora delle essenze arboree autoctone o tipiche della macchia mediterranea”. In definitiva “è stata sempre riscontrata di fatto la realizzazione di seconde case estive”.

Non vi sarebbe alcun dubbio sul dolo dei singoli proprietari che “hanno presentato atti notori palesemente falsi” per certificare la qualifica di braccianti agricoli. E neppure dei progettisti: “che hanno redatto relazioni con la consapevolezza che le opere non afferivano all’attività agricola”. Dolo anche per i tecnici comunali che hanno rilasciato un notevole numero di permessi per costruire, oltre a over omesso il controllo. E’ stato quindi modificato, insieme alla destinazione d’uso (di fatto) l’assetto del territorio e quindi vi è lottizzazione abusiva. Tali sono le conclusioni dei magistrati, rispetto alle quali dovranno dimostrare la propria buona fede i proprietari, i tecnici e i funzionari indagati. Tra gli avvocati difensori vi è Domenico Attanasi, Antonio Andrisano, Michele Fino, Tommaso Resta, Roberto Palmisano, Aldo Gianfreda, Carlo Tatarano.

Ecco gli indagati. Proprietari committenti indagati per abusi edilizi su terreni senza tutela paesaggistica (laddove non indicato si tratta di persone residenti a Francavilla Fontana): Stella Distante; Giuseppe Corvino; Patrizia Imperiale 35 anni; Vincenzo Distante; Romilde De Cagno residente a Stagno Lombardo;  Anna Convertini, Paolo Ciracì, Maria Pasqua Suma, Giuseppe Romano residente a San Marzano di San Giuseppe; Francesco De Padova, residente a San Marzano di San Giuseppe; Ida De Benedictis residente a San Marzano di San Giuseppe; Maria Casella, Maria Giuseppa Cito, Pietro Tamburrino, Filomena Urgesi, Paolo Tamburrino, Crocifissa Urso, Giuseppa Gemma, Raffaele Zizzo, Pompea Vecchio, Pietro Cinieri, Cecilia Semeraro, Rosanna Galasso, Maria Luisa Letizia, Gaetano Passiatore, Daniele Di Coste, Antonio Cimenis, Carmela De Nitto, Gelsomina De Gaetano, Giacinto Pagliara, Antonio Leo, Sara Saponaro, Anna Antonia Argentieri, Carmelo Elia, Ciro D’Amuri, Antonio D’Amuri, Maria Rosaria Manelli, Maria Michela Eletto, Cosimo Rubino, Santina Spinelli, Tiziana Maggiore, Oronzo Lerna, Patrizio Lerna, Maria Fontana De Cataldo, Rosanna Apruzzese, Corrado Memmi, Leonarda Marinosci, Sergio Sportillo, Maria Maddalena Trisolini, Giovanni Taurisano, Rosalba De Mauro, Carmela Piro, Cosimo Candita, Antonio Giovanni Colucci, Maddalena Di Coste, Gianni Passiante, Antonia Incalza, Gianpiero Tomaselli, Marianna Sportillo, Emanuele Magli, Maria Elisabetta Fanelli, Maria Fontana Buongiorno, Lucia Martellotti, Giovanni Andriola, Antonietta Leo, Mario Leo, Armando Cavallo, Rosa Corvino, Rodolfo Iaia, Luigi Leone, Francesca Perrone, Vincenzo Maldarella, Francesco Martina, Maria Rosaria Ruggiero, Cosimo Marinosci, Pompea Costantino, Giosuè Di Coste, Pasqualina Fina, Cosimo Convertino di Oria, Domenico Convertino, Nicola Convertino, Giovanni Carriero, Arianna Di Brindisi, Angela Lucia Mameli, Cosima Tamburrano, Pietro Zizzo, Lucia Camposeo, Madia Saponaro, Martino Trisolino, Giovannina Quaranta di Grottaglie, Cosimina Costantino, Antonio Lavota, Antonio Andriulo, Maria Fontana Marinosci, Giuseppina Sonia Caramia.

Proprietari o committenti indagati per abusi edilizi su terreni con tutela paesaggistica:

Maria Angela Carriere, Cosimo D’Amone, Grazia Distante, Giuseppa Capumizzati di San Marzano di San Giuseppe, Maria Francesca Barbuzzi, di San Marzano di San Giuseppe, Achille Putignano, Maria Antonietta Maggiuli, Anna Maria Donatiello, Nicola Speranza, Daniela Sarli, Maria Fontana Balestra, Pietro Ligorio, Franca Chionna, Maria Antonietta Birtolo, Cosimo Taurisano, Giuseppe Buongiorno, Vincenza Solazzo, Concetta Birtolo, Carmela Caniglia, Fausto Garofoli, Angela Di Summa, Anna Salerno Chiedi, Mario Nitto, Barbara Ribezzo, Laura Cannalire, Elisabetta Garibaldi, Luciano D’Amone, Donata Cito, Giuseppe D’Amone, Pompea Taurisano, Maria Caterina Della Corte, Anna Taurisano, Addolorata Attanasi, Maurizio Sportillo, Anna Itta, Lucia Taurisano, Rita Urso, Maria Fontana Andriulo, Cosimo Birtolo, Pompeo Solazzo, Vincenza Solazzo, Giulia Tamborrino, Maria Santoro, Antonietta Sportillo, Pietro Antonazzo, Barbara Prete, Anna Gallù, Maria Fontana Taurisano, Francesco Faggiano, Addolorata Gallone di Ceglie Messapica, Massimo Lazzarotto residente a Cassola, Cristina Beltramello residente a Cassola ,Giacomo Urso di Ceglie Messapica, Domenica Barletta, Tommaso Lodedo, Concetta Rodia, Lucia Gioffredi.

Progettisti e direttori dei lavori: Mario Corvino, Antonio Martina, Pietro Andriola, Antonio Sardiello, Salvatore Chionna, Luciano Antermite di Maruggio, Pietro Formosi, Giovanni Capuano, Luigi Forleo, Carmelo Sportillo, Serafino Palumbo, Egidio Attanasi, Francesco Notaro, Umberto Arsena, Domenico Candita, Luigi Formosi, Antonio Ammaturo, Cosimo Fanigliulo, Giuseppe Carriere, Raffaele Patisso, Cosimo Tafuri, Nicola Iaia, Cosimo Delli Santi, Giancarlo Marinò di Oria, Cosimo Spinelli, Giovanni Balestra, Nicola Melillo, Sergio Cafueri, Donatello Cavallo, Pasquale Avvantaggiato di San Pancrazio Salentino, Giampiero Guarino, Giuseppe Meidl, Annalisa Formosi, Pietro Lonoce di San Marzano di San Giuseppe, Alberto Marchetti, Antonio Ruggiero, Pietro Magazzino, Giovanni Moretto di Oria, Domenico Elia di Ceglie Messapica, Domenico Biondi di Ceglie Messapica.

Tecnici comunali: Pompeo Carriere, Francesco Fedele, Antonio Pontecorvo, Antonio Pescatore di Oria, Fulgenzio Clavica, Pietro Incalza.

 

Potrebbe interessarti

  • Blatte e scarafaggi, come allontanarli

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

  • Frutto antico e sacro: il fico

  • Cicloturismo a Brindisi e provincia: le associazioni crescono

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna: donna rimane incastrata in una vecchia fornace, muore in ambulanza

  • Incidente mortale sul cavalcavia: condannato per omicidio stradale

  • Tre quintali di droga abbandonati in un uliveto: carico da 1,5 milioni

  • Bottiglie d'acqua minerale esposte al sole: sequestro in un supermercato

  • Ruba un'auto e ne fa un clone di quella identica di un amico

  • Concorso per navigator: la graduatoria dei vincitori in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento