"Sporcizia diffusa": sospesa attività di un bar-ristorante sul litorale

Provvedimento emesso dall'Asl a seguito di una ispezione dei carabinieri del Nas. Struttura annessa a uno stabilimento balneare

OSTUNI – Una serie di irregolarità di tipo igienico-sanitario hanno portato alla sospensione delle attività di un ristorante-bar annesso a uno stabilimento balneare della costa ostunese. Il provvedimento è stato emesso dal personale del Sian dell’Asl di Brindisi, recatosi sul posto a seguito di un controllo effettuato dai carabinieri del Nas di Taranto. 

I militari hanno accertato che alimenti e bevande, compreso un deposito alimentare, erano mantenuti in pessime condizioni igienico-sanitarie e strutturali. E’ stata rilevata la presenza di sporcizia diffusa e datata, la cella frigorifero è stata riscontrata in parte arrugginita, la struttura adibita a lavaggio stoviglie precaria e priva dei requisiti minimi d’igiene per la mancanza di porte o pareti di legno. 

Due automezzi adibiti a paninoteca e preparazione pasti presentavano sporcizia diffusa e stantia così come anche le attrezzature presenti: la cucina, la friggitrice, la piastra, nonché erano privi di sistemi atti ad evitare l’ingresso di alati e/o animali di piccola taglia. 

I servizi igienici per il personale erano privi di antibagno e spogliatoio e il container adibito a deposito, sporco. Intervenuto su richiesta dei carabinieri, il personale del Servizio igiene alimenti dell’Azienda sanitaria locale ha disposto l’immediata sospensione delle predette attività alimentari in ottemperanza alla normativa vigente. Il valore dell’infrastruttura ammonta a 300mila euro.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento