Sport violento: ondata di Daspo a tifosi, giocatori amatoriali e allenatori

Numerosi episodi di violenza nel calcio e nel basket. Un arbitro colpito con una testata. Uno steward aggredito da un tifoso. Rissa durante gara del campionato Allievi. Il questore Rossi: "Tolleranza zero"

Il questore Ferdinando Rossi insieme al vicequestore Rosalba Cotardo

L’ultimo episodio si è verificato ieri (mercoledì 31 luglio) su un campo di calcio di Ostuni, dove un arbitro è stato colpito con una testata, durante una partita amatoriale. Nei mesi precedenti, steward aggrediti allo stadio, lancio di una bottiglietta contro l’arbitro di una partita di basket, rissa fra genitori, tesserati e dirigenti durante una gara di un campionato giovanile. Tali episodi hanno portato all’avvio di 15 procedure amministrative per l’emissione di altrettanti Daspo a carico dei responsabili degli intollerabili episodi di violenza.

Il questore di Brindisi, Ferdinando Rossi, ha condannato con forza il fenomeno, nel corso di una conferenza stampa svoltasi stamattina in questura, in presenza ance della dirigente della Digos, il vicequestore Rosalba Cotardo. “Esprimo grande disappunto – dichiara il questore – per degli episodi successi in sequenza negli ultimi mesi e che riguardano gli eventi sportivi, dal livello professionistico ad amatoriale. Non si può tollerare tutto ciò”. 

Testata all'arbitro

Il riferimento è anche a quanto accaduto nella serata di mercoledì (31 luglio), a Ostuni, sede della gara finale di un torneo dilettantistico dedicato alla memoria di Nino Laveneziana, figura storica del calcio ostunese. Sul rettangolo verde si affrontano una squadra amatoriale di Brindisi e una rappresentativa di Ostuni. Nel corso dei supplementari, per ragioni in fase di accertamento, si accende un parapiglia al culmine del quale il direttore di gara, di 40 anni, viene colpito con una testata al volto. Il malcapitato è stato condotto in ospedale, dove gli sono state diagnosticate ferite guaribili in tre giorni. La polizia ha subito identificato due fra i protagonisti dell’aggressione. Nei loro confronti verrà avviata la procedura amministrativa finalizzata al divieto di assistere a manifestazioni sportive. 

Rissa durante gara di un campionato giovanile

La violenza, purtroppo, non risparmia neanche i tornei minori. Lo scorso maggio a Mesagne è stata disputata la finale del campionato Allievi (under 17), fra due squadre della provincia. Al termine della partita, gli agenti del locale commissariato di polizia sono stati costretti a intervenire per sedare una rissa cui hanno partecipato spettatori, tesserati delle due squadre e persino alcuni ragazzini. Due dodicenni hanno riportato escoriazioni al viso. L’allenatore di una delle due compagini ha affermato di essere stato aggredito dal dirigente dell’altra squadra. Al termine degli accertamenti di rito, sono stati comminati quattro Daspo a carico di un allenatore e tre spettatori. 

Steward aggredito e lancio di bottiglia al palazzetto

E poi, fra i mesi di maggio e giugno, la questura ha avviato altre nove procedure di Daspo per episodi di violenza riguardanti sia il calcio che il basket. Uno dei destinatari è un tifoso brindisino che ha lanciato una bottiglietta di plastica sul parquet del PalaPentassuglia, durante gara tre dei quarti di finale playoff contro Sassari. Stessa sorte è toccata anche a un tifoso di calcio, già noto per fatti analoghi, che avrebbe aggredito uno steward in servizio allo stadio Fanuzzi, durante la gara di ritorno ella semifinale dei playoff per la promozione in Serie D contro il Lavello. 

Rossi: "Tolleranza zero"

“Noi quest’anno – afferma perentorio il questore, a due giorni dalla partita di Coppa Italia Tim fra Virtus Francavilla e Novara, che segnerà l'avvio della stagione calcistica 2019/2020 - non avremo alcun tipo di tolleranza. Lo sappiano tutti i tifosi. Da parte del questore non ci sarà alcuna tolleranza. Mi auguro che questo sia da sprone anche alla Federazione, per poter intervenire. Lo sport è qualcosa di bello e deve essere preservato. Mi spenderò al massimo e darò conto di questo mio impegno nei prossimi mesi”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento