Fusione nucleare, bando chiuso. Enea sceglierà tra nove siti

Brindisi è candidata con Cittadella della Ricerca. In campo Piemonte, Veneto, Liguria, Emilia Romagna-Toscana, Lazio, Campania e Abruzzo

Cittadella della ricerca

BRINDISI - Si è fatta molto ardua la sfida per Cittadella della Ricerca, candidata da un protocollo tra Regione Puglia, Comune e Provincia di Brindisi ad ospitare la Divertor Tokamak Test facility (Dtt) di Enea, il più grande polo nazionale di ricerca sulla fusione nucleare che prevede investimenti per 500 milioni di euro. Si è allargato infatti il parterre delle concorrenti: si è chiusa con la presentazione di nove proposte la prima fase del percorso avviato da Enea con il bando per ospitare l'esperimento.

Uno dei laboratori dell'Enea alla Cittadella di Brindisi

 Alla scadenza del 31 gennaio hanno risposto presentando formale candidatura Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna con un sito in tandem con la Toscana, Lazio, Liguria (con due siti), Piemonte, Puglia e Veneto. “Adesso si apre la fase della valutazione, attraverso un percorso pubblico di massima trasparenza e partecipazione, per individuare l’area che, sulla base di criteri oggettivi e di analisi costi-benefici, presenta le migliori caratteristiche tecniche, scientifiche ed economiche”, ha detto il presidente di Enea, Federico Testa.

tokamak-2

Le carte che Brindisi può giocarsi, vale la pena ricordarlo, sono la logistica dei trasporti, la disponibilità dell'energia elettrica necessaria al funzionamento del Tokamak una volta realizzato, la disponibilità immediata anche dell'area necessaria, la ricerca sui materiali condotta dal laboratorio Enea di Cittadella, il forte interesse delle Università e del Politecnico pugliesi. Il Veneto concorre con Porto Marghera - Venezia, il Piemonte con Casale Monferrato, la Liguria con La Spezia e un altro sito, Emilia Romagna e Toscana con il Centro Enea del Brasimone, il Lazio con il Centro Rnea di Frascati dove è già avviata la ricerca sulla fusione nucleare calda.

Cosa è il DTT

A queste candidature si sono aggiunte poi quelle di Campania e Abruzzo. Enea valuterà nel dettaglio tutte le ipotesi, siti e condizioni industriali e logistiche, poi deciderà presumibilmente entro la primavera. L'interesse industriale per il Dtt è altissimo: ci sono almeno 500 imprese con Ansaldo in testa interessate allo studio e alla produzione della componentistica avanzata necessaria per gestire il controllo dell'anello di plasma a temperature superiori ai 100 milioni di gradi che rappresenterà il cuore dell'esperimento. Importante, oltre a quello della ricerca, perciò, anche quello occupazionale.

La sede dell'Enea a Brindisi - Cittadella

La sola costruzione del reattore sperimentale (alto 10 metri per 6 di diametro) richiederà almeno tre o quattro anni, poi la sperimentazione, che potrebbe impegnare un periodo molto lungo. Si lavora alla fusione nucleare a caldo dalla fine degli anni '50, per giungere ad una fonte di energia praticamente inesauribile (è la stessa dei corpi stellari) alternativa alla attuale fissione nucleare, segnata da gravi incidenti e dal problema del deposito delle scorie. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Bene, ora aspettiamo le decisioni. Faccio due osservazioni. In primo luogo, durante questo periodo in cui è venuta fuori la notizia, non si sono udite ( forse sono stato distratto?) voci e/o considerazioni dei nostri politici locali, i quali, in questa loro latitanza ( impegnati più a tenere il culo sulla poltrona e beccarsi la pensione sicura) non hanno mai accennato a questa chance grandiosa per il territorio. Solo qualche personaggio, uscito più da film tipo "Arsenico e vecchi merletti" , ha dato un segno di esistenza sulla Terra con il solito "no a tutto, a prescindere" . Ma questo è solo folklore. Archiviato, per giunta. E tutto sommato il fragoroso silenzio della politica è stato solo un bene. Avremmo assistito alla fiera delle imbecillità. In secondo luogo , non vedo da parte della politica nazionale, quella al governo e quella di opposizione ( presunta) , qualcosa che faccia presumere l'esistenza di una qualche volontà di portare l'esperimento qui in Puglia. Praticamente, di noi, NON SE NE FOTTE E STRAFOTTE NESSUNO A LIVELLO NAZIONALE, compresi quei figuri che si sciacquano la bocca con frasi tipo: "Dobbiamo aiutare il Sud ", "Investire al Sud è ora più che mai conveniente" " Dobbiamo fare urgentemente qualcosa per la disoccupazione giovanile del Sud" " Dobbiamo portare investitori ed investimenti al Sud " e via discorrendo: solite puttanate da campagna elettorale ( e magari ci sono pure i co....ni che ci credono e li vanno a votare). L'ENEA asserisce che le cose verranno fatte con trasparenza. Speriamo, perchè questo ente è un carrozzone statale, e la storia passata e presente ce la dice lunga in merito a queste "organizzazioni" . Ma voglio sperare di sbagliarmi. Un dato di fatto è certo: Brindisi ed il suo territorio presentano , in modo eccellente, TUTTE le caratteristiche per ospitare il grande esperimento. Ma credo ci sfileranno la cosa sotto il naso. Allora, se così fosse, gente di Brindisi mostra di avere un pò di dignità : NON ANDARE A VOTARE , NON DARE IL TUO CONSENSO A CHI, DI QUALSIASI FAZIONE, PENSA SOLO AI C...I SUOI. NEGATE LORO IL VOTO : è l'unica arma democratica che ci rimane.

Notizie di oggi

  • settimana

    Assalto all'alba a un Tir che trasportava tabacchi: ferito il conducente

  • Cronaca

    Fucili, pistole e katane fra la casa e il negozio: arrestato un commerciante

  • Cronaca

    Presta soldi a imprenditore in difficoltà con tasso del 200 per cento: arrestato

  • Cronaca

    Commissione pari opportunità: finalmente l'avviso pubblico

I più letti della settimana

  • Rapina con spari nella gioielleria del centro commerciale. Presi i banditi

  • Assalto nella gioielleria Stroili: ecco chi sono gli arrestati

  • Scontro frontale sulla circonvallazione di Mesagne: un morto

  • Colpi di pistola in Largo Concordia: un ferito tra i giovani del sabato notte

  • Settimana corta alla scuola media: "Docenti ignorati". E' scontro

  • Auto si schianta contro palo e travolge veicoli in sosta: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento