Aerospazio: "Importanti premesse per le nostre aziende dalle missioni canadese e Usa"

BRINDISI – Risultati estremamente positivi, e ad accorgersene è stato anche il quotidiano “Il Sole 24 Ore”, che proprio nell’edizione odierna presenta un articolo in cui viene riconosciuto – numeri alla mano – il significativo apporto dato dalla realtà aerospaziale brindisina al Pil regionale. Basterebbe questo a spiegare la continua ascesa del Distretto Aerospaziale Pugliese, che proprio nei giorni scorsi ha registrato la visita a Brindisi e Grottaglie delle delegazioni canadesi e statunitensi, giunte fin nel Salento per sondare la possibilità di instaurare nuovi contatti commerciali con le imprese locali. Presso la sede di Confindustria, alla presenza di Giuseppe Marinò e Angelo Guarini, rispettivamente presidente e direttore dell’associazione degli industriali, il presidente del Distretto Aerospaziale Pugliese, Giuseppe Acierno, ha tracciato un bilancio dei risultati conseguiti, all’indomani delle missioni americane, e alla vigilia dell’appuntamento con “Aeromart” di Montreal (27-29 aprile) che vedrà anche la partecipazione per la prima volta di una dlegazione di Pmi pugliesi (già 19 le adesioni).

Dopo le missioni estere, tempo di bilanci

BRINDISI – Risultati estremamente positivi, e ad accorgersene è stato anche il quotidiano “Il Sole 24 Ore”, che proprio nell’edizione odierna presenta un articolo in cui viene riconosciuto – numeri alla mano – il significativo apporto dato dalla realtà aerospaziale brindisina al Pil regionale.  Basterebbe questo a spiegare la continua ascesa del Distretto Aerospaziale Pugliese, che proprio nei giorni scorsi ha registrato la visita a Brindisi e Grottaglie delle delegazioni canadesi e statunitensi, giunte fin nel Salento per sondare la possibilità di instaurare nuovi contatti commerciali con le imprese locali.

Presso la sede di Confindustria, alla presenza di Giuseppe Marinò e Angelo Guarini, rispettivamente presidente e direttore dell’associazione degli industriali, il presidente del Distretto Aerospaziale Pugliese, Giuseppe Acierno, ha tracciato un bilancio dei risultati conseguiti, all’indomani delle missioni americane, e alla vigilia dell’appuntamento con “Aeromart” di Montreal (27-29 aprile) che vedrà anche la partecipazione per la prima volta di una dlegazione di Pmi pugliesi (già 19 le adesioni).

“Il settore aerospaziale pugliese è sicuramente quello che in Italia ha avvertito meno la sofferenza dovuta all’innegabile periodo di crisi” ha detto Acierno. Che con orgoglio ha ribadito: “Con il Canada abbiamo rafforzato i rapporti commerciali (investimenti da Bombardier per due miliardi di euro per i prossimi vent’anni, ndr), mentre con gli Usa sono stati avviati primi significativi contatti. Non è mancato, lo dobbiamo riconoscere, il supporto delle istituzioni, ma abbiamo intenzione di continuare a seguire la strada intrapresa, tenendo sempre presente che il Distretto non deve e non vuole sostituirsi alle imprese”.

“Oggi – ha proseguito Acierno – abbiamo capito che per stare in campo, bisogna stare nel mondo. E noi, che ci siamo ritagliati un ruolo a livello globale, vogliamo continuare a produrre risultati. Il +0,2% sul Pil pugliese nel 2010 ci lusinga, ma puntiamo a fare ancora meglio”. Quattordici unità canadesi – tra rappresentanti di aziende, camere di commercio e rappresentanti del distretto nordamericano – e venti statunitensi. Questi sono i numeri delle due missioni, completate nel giro di due settimane, ed illustrati da Guarini.

“Continueremo a sostenere queste logiche di incontro a livello internazionale – ha commentato soddisfatto Marinò -, perché a nostro parere uno dei segreti per la crescita dell’industria locale è la seria promozione delle nostre risorse”.  Oltre alla trasferta canadese, sono previste tappe anche anche a giugno a Berlino, a luglio in Inghilterra (Farborough) e in Francia (Tolosa) a dicembre.

Quindi, il riferimento all’articolo del “Sole 24 Ore”, meritato riconoscimento alla realtà brindisina, messa a confronto con quella di Varese. Il riferimento è alle “realtà intrecciate”: oltre ad Alenia, Agusta Westland e Avio, che hanno circa 1700 addetti, il tessuto imprenditoriale nel Brindisi è formato da 22 aziende per circa 3mila lavoratori. Ma è un altro il dato statistico che fa inorgoglire il Distretto: su un fatturato pugliese dell'aerospaziale di un miliardo, Brindisi pesa per 600 milioni, un terzo riferibile all’indotto.

Potrebbe interessarti

  • L’albicocca, antico frutto della fertilità

  • Come riparare le piante dal caldo estivo e dal sole

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Fai da te, barbecue in muratura: come realizzarlo

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Altri temporali in arrivo, l'allerta meteo passa ad arancione sulla costa

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • Trovato alla guida di un trattore rubato del valore di 50mila euro: arrestato

  • Morto Uccio Daniele: cominciò con una piccola bottega al S.Angelo

Torna su
BrindisiReport è in caricamento